Allegri, i sondaggi spagnoli e quel mercato che fa tremare la Serie A

Allegri è fermo ormai da quasi due stagioni ma potrebbe ripartire dalla Liga puntando a rinforzare la futura squadra ingaggiando alcuni big di Inter e Juventus.

Cresce sempre di più la voglia di ripartire di Massimiliano Allegri che, dopo quasi due stagioni, ha il desiderio di iniziare un nuovo e ambizioso progetto tecnico. Il desiderio dell’allenatore livornese sarebbe quello di puntare sulla Serie A. Al momento però, complice anche la crisi economica scaturita dall’avvento della pandemia, non ci sono club disponibili a pagargli il lauto ingaggio. E così, dopo i vari sondaggi di Inter, Arsenal e PSG, l’ex allenatore della Juventus potrebbe valutare offerte della Liga, puntando a migliorare una squadra che è già forte di suo, ovvero l’Atletico Madrid.

LEGGI ANCHE>>  Calciomercato Milan, Mandzukic: affare in chiusura. Atteso in Italia

Diego Simeone (Getty Images)

Allegri e i sondaggi spagnoli

Visto il suo curriculum, l’ex allenatore di Milan e Juventus potrebbe approdare in Liga, sponda Madrid. C’è da capire però in quale dei due club andrebbe. Al momento, i rapporti tra le due società e i rispettivi allenatori non sono dei migliori e quindi non è escluso un ribaltone a fine stagione. Per quanto concerne il Real Madrid, secondo la stampa spagnola ci sarebbero delle frizioni importanti tra Perez e Zidane. Pensieri discordanti che potrebbero portare ad un addio a fine campionato.

Discorso diverso invece per l’Atletico Madrid. Nei giorni scorsi, Diego Simeone ha aperto alla possibilità di addio a fine stagione. Un’ipotesi che la società dei ‘Colchoneros’ non ha escluso in virtù anche del fatto che, in caso di fine rapporto, andrebbe a sgravarsi di uno stipendio da 20 milioni netti a stagione (41 milioni lordi).

Dal canto suo, Allegri potrebbe richiedere un ingaggio che sia aggirerebbe tra i 7 e gli 8 milioni netti a stagione, puntando ad investire somme maggiori sul mercato. In quel caso, il club spagnolo punterebbe a rinforzare la difesa e l’attacco, puntando su Cuadrado come sostituto del deludente Trippier e Lautaro Martinez per l’attacco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *