Juventus, Sarri è irremovibile: la scelta sulla rescissione

La Juventus ha ancora sotto contratto Maurizio Sarri che finora è senza panchina e continua a essere pagato dai bianconeri: la situazione.

Sarri Juventus Risoluzione
Sarri Juventus Risoluzione

Sono passati oltre cinque mesi dal suo esonero, ma Maurizio Sarri è ancora sotto contratto con la Juventus. Dopo il brutto epilogo, a seguito dell’eliminazione agli ottavi di Champions League per mano del Lione, l’allenatore toscano non ha firmato la risoluzione con la società bianconera. Negli scorsi mesi si era parlato di un presunto accordo sulla buonuscita, in realtà le parti si sono nuovamente allontanate e non c’è margine di trattativa. Come riporta il “Mattino”, i campioni d’Italia rischiano di pagare l’ex tecnico fino all’ultimo centesimo, prima che trovi una nuova panchina.

Ti potrebbe anche interessare – Reynolds, Juventus e Benevento beffate: svolta improvvisa. I dettagli | VIDEO

Juventus, Sarri non rinuncia allo stipendio: spunta anche una penale

Sarri Juventus
Maurizio Sarri (Getty Images)

L’intenzione di Maurizio Sarri è quella di tornare ad allenare, ma non tanto per accontentare la Juventus. L’ex tecnico bianconero si gode il momento di pausa nella sua casa in Toscana e sta valutando con molto tranquillità le possibili occasioni, senza alcuna fretta. Una situazione che pesa molto a livello economico sulle spalle dei campioni d’Italia, ormai rassegnati a saldare il suo stipendio e non solo.

Nel contratto di Sarri era stata inserita una penale da 2,5 milioni di euro nel caso non fosse partito il terzo anno di contratto. L’ultimo termine è fissato il prossimo 30 aprile e molto probabilmente l’allenatore aspetterà almeno quella data per farsi risarcire anche questa cifra. Non si è ancora dato pace della decisione di Agnelli, nonostante sia riuscito a portare a casa il nono scudetto di fila. Ora vuole prendersi la sua piccola rivincita e non rinuncia ai soldi che gli erano stati garantiti, aspettando di tornare in gioco con un’altra squadra a partire dalla prossima stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *