Rinnovo Belotti, si chiuderà a fine calciomercato: il Milan resta a guardare

Rinnovo Belotti sempre al centro dei pensieri del presidente Urbano Cairo che farà di tutto pur di raggiungere un accordo. Intanto il Milan resta in disparte e valuta come agire.

Rinnovo Belotti
Andrea Belotti (Getty Images)

Il terzultimo posto in classifica e i soli 14 punti conquistati in 19 gare destano grande preoccupazione nel mondo granata. Il cambio di allenatore devo sortire ancora l’effetto sperato, in attesa che la sessione invernale di calciomercato consenta ai tifosi ancora di sognare e sperare. Gli obiettivi di breve periodo sono due: ritornare subito alla vittoria e dare a Davide Nicola una squadra completa e capace di lottare per la salvezza fino alla fine. Una volta raggiunti gli obiettivi, la società proverà a concludere la trattativa per il rinnovo di Andrea Belotti. Una contrattazione che risulta esser difficile proprio in virtù del momento che sta attraversando la squadra.

Leggi anche: Calciomercato Torino, la cessione di Bonazzoli porta a Sanabria: i dettagli

Rinnovo Belotti: Torino attento al Milan

Rinnovo Belotti
Urbano Cairo (Getty Images)

La trattativa tra il Torino e Belotti è ancora lunga e difficile. È da un paio di anni che il calciatore, dopo non esser stato ceduto ad una big, che attende un progetto tecnico di spessore dai granata. Purtroppo, però, così non è stato ed ora non è semplice giungere ad un accordo. Al momento, il centravanti granata è legato alla società fino al 2022 e quindi è arrivato il momento di capire se rinnovare o meno entro la prossima estate. Urbano Cairo ha rilasciato nei giorni scorsi alcune dichiarazioni in merito alla trattativa con il calciatore: “Vagnati (Responsabile area tecnica ndr) è a lavoro da tempo. È in contatto con l’agente di Belotti, e a breve ci sarà una riunione assieme a me per trovare un punto d’incontro “.

Intanto, c’è il Milan che resta in agguato e spera che tra i due non si giunga ad un accordo per poi approfittarne. Dunque, si complicano le situazioni in casa Torino con un Belotti poco convinto di rimanere un avversario di spessore pronto ad approfittarne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *