Coppa Italia, highlights Inter-Milan: gol e sintesi partita | VIDEO

Inter-Milan, partita accesa sin dalle prime battute la decide Eriksen al 98′ su punizione. L’ex Spurs segna dopo il gol di Lukaku su rigore. Anche Ibra in rete, ma non basta. Lo svedese lascia anche in dieci i rossoneri per doppio giallo. 

Inter-Milan highlights (Getty Images)
Inter-Milan highlights (Getty Images)

Il Derby della Madonnina anima i quarti di finale di Coppa Italia, Inter e Milan si giocano un posto in semifinale nell’arco di quello che si conferma essere uno dei match più sentiti, aspettando il medesimo confronto in campionato. Dal punto di vista tecnico Pioli rilancia Ibra e preserva Mandzukic. Conte, invece, si affida a Sanchez dal primo minuto con il sostegno di Darmian e Perisic sugli esterni. I ritmi di gara sono particolarmente elevati sin dalle prime battute, inizialmente meglio i rossoneri nella costruzione del gioco. Brahim Diaz ispira, Saelemakers rifinisce, Leao conclude ma il pallone finisce di un soffio al lato. Reagisce subito l’Inter con il belga Lukaku pericoloso su assist di Perisic.

Al 13′ i ragazzi di Pioli si rendono nuovamente insidiosi con Theo Hernandez che agisce di concerto con Leao sulla sinistra, pescato bene Ibrahimovic che conclude di testa e pallone che esce di un nulla. Qualche minuto più tardi i rossoneri devono rinunciare a Kjaer, infortunatosi per un intervento rischioso su Sanchez. Al suo posto il neo acquisto Tomori. La gara, molto equilibrata, la sblocca Ibrahimovic al 31′ del primo tempo con una rasoiata di destro che batte Handanovic, provvidenziale l’assist di Meitè da una palla respinta maldestramente dalla retroguardia avversaria. 1-0 Milan, ma la gara si accende prima dell’intervallo a causa di un parapiglia fra Ibrahimovic e Lukaku: nervi tesi fino al duplice fischio. Match infiammato: dopo i primi 45 minuti, decide il gol dello svedese.

Per vedere gli highlights di Inter-Milan – CLICCA QUI 

Inter-Milan, i momenti salienti del match

Inter-Milan sintesi (Getty Images)
Inter-Milan sintesi (Getty Images)

Il secondo tempo di Inter-Milan riparte dalle scintille Ibra-Lukaku e dal gol dello svedese che ha indirizzato il match a favore dei rossoneri. I ragazzi di Conte non ci stanno allo svantaggio e provano in ogni modo a pareggiare i conti: bene il fraseggio tra Brozovic e Sanchez con il cileno che si rende pericoloso nelle prime battute di seconda frazione. Al 55′ Lukaku prova il colpo di tacco per andare a concludere su suggerimento di Hakimi: scelta più spettacolare che concreta. Si mette male per il Milan che al 58′ perde Ibrahimovic a causa di un’entrata irregolare dello svedese su Kolarov: già ammonito, il campione rimedia il doppio giallo e viene espulso. Rossoneri in dieci.

Al 67′ Perisic ci prova di testa, ma il pallone termina di poco alto. La pariglia nerazzurra arriva 4 minuti più tardi a causa di un fallo di Leao su Barella in area di rigore: l’arbitro indica il dischetto dopo un check del VAR. Lukaku implacabile dal dischetto. 1-1 a San Siro. Venti minuti finali di gara contraddistinti dall’infortunio dell’arbitro Valeri, al suo posto Chiffi. Cambio di direzione in corsa che impone un larghissimo recupero: 10 minuti che i rossoneri dovranno affrontare in inferiorità numerica. Il punteggio resta sull’1-1 fino al 98′ quando il grande escluso nell’ultimo periodo dell’Inter Christian Eriksen disegna una punizione perfetta dal limite dell’area. Inter trova il 2-1 in extremis. Conte esulta. Pioli mastica amaro. I nerazzurri si qualificano alle semifinali di Coppa Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *