Papu Gomez, addio Atalanta: il messaggio prima di partire per Siviglia

Gomez, dopo sei anni e mezzo, lascia l’Atalanta per provare una nuova esperienza all’estero. A breve verrà ufficializzato il suo passaggio al Siviglia. In aeroporto è stato intercettato da alcuni giornalisti prima di salire a bordo dell’aereo che lo avrebbe portato direttamente nella città spagnola

Gomez Atalanta Siviglia
Gomez Atalanta Siviglia

Gomez-Atalanta, questa volta è davvero finita. Mancherebbe solamente l’ufficialità, ma è fatta per il suo passaggio al Siviglia. A spuntarla, alla fine, è stata la squadra allenata da Julen Lopetegui. Si era parlato di un suo possibile approdo in un altro club di Serie A, ma l’offerta migliore è arrivata direttamente dalla Liga. Il rapporto con il tecnico Gian Piero Gasperini si è interrotto bruscamente negli ultimi mesi. La pace tra i due non è mai arrivata.

Tristezza per i tifosi bergamaschi che salutano il loro idolo dopo sei anni e mezzo, conditi da 252 presenze e 59 gol. Poco prima di lasciare l’Italia è stato intercettato da alcuni giornalisti, prima che raggiungesse l’aeroporto di Bergamo. Ha riposto ad alcune domande che gli sono state poste, anche riguardanti il suo ex mister.

LEGGI ANCHE >>> Papu Gomez al Siviglia, è fatta: i dettagli dell’operazione

Gomez, addio Atalanta: “Grazie! Voglio bene a tutti, anche a Gasperini

Gomez Gasperini Atalanta
Gomez Gasperini Atalanta

Queste le parole dell’argentino poco prima di salire sull’aereo: “Sono dispiaciuto all’idea di lasciare questo Paese e questa città dopo così tanto tempo. Però sono contento di questa nuova avventura che sto per affrontare. Ho delle sensazioni strane. Se potessi tornare indietro c’è qualcosa che non rifarei? No, non mi pento assolutamente di niente. Sono contento di quello che ho fatto dal mio primo giorno a Bergamo. Insieme agli altri calciatori abbiamo scritto la storia di questa società e ciò mi rende orgoglioso. A volte le cose succedono e basta, ma adesso il club è tra le più importanti in Europa e va bene così.

Un messaggio per i tifosi e per i miei compagni di squadra? Dispiace per come sia finita, mi mancheranno tanto. La città rimarrà per sempre nel mio cuore. Sono sicuro che ci rivedremo molto presto. Un messaggio per i Percassi? Con loro ho già parlato e sanno quello che penso. Gli voglio un gran bene. Anche a Gasperini? Certo, anche a lui. La mia famiglia? Resterà a Bergamo, ora si stanno organizzando. Le firme? Dovrebbero arrivare entro stasera o domani”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *