Inter-Benevento, parla Stellini: “Ci aspettiamo molto da Eriksen. Conte assente, ma mai lontano”

L’Inter trova tre punti contro il Benevento e ritrova Eriksen al meglio nello scacchiere tattico. La squalifica di Conte non ha impedito ai nerazzurri di realizzare un poker interno che ripaga al meglio il lavoro delle ultime settimane. Le parole del vice allenatore Stellini.

Inter-Benevento Stellini (Getty Images)
Inter-Benevento Stellini (Getty Images)

Tre punti all’Inter. I nerazzurri trovano una vittoria importante contro il Benevento che dà certezze per il morale e la classifica. L’assenza di Conte per squalifica non pesa sugli equilibri di gara, 4-0 rotondo che consente di guardare al futuro con ottimismo. Soprattutto dopo aver ritrovato il miglior Eriksen. Le parole del vice allenatore nerazzurro Stellini:

Una vittoria che dà risposte incoraggianti?

“Siamo molto contenti del gruppo. Vittoria importante che ci fa capire che stiamo seminando bene, i ragazzi hanno risposto al meglio. Questi tre punti consentono di andare avanti con maggior consapevolezza, anche in base al lavoro portato avanti finora. Sul mercato la società è stata chiara, questo gruppo deve essere valorizzato al massimo”.

Eriksen ritrovato anche dal punto di vista tattico?

“Mi è piaciuto molto così come ho apprezzato molto la squadra. Si sta applicando molto in settimana. La sua intelligenza tattica la sta sfruttando bene in partite come questa per farsi trovare pronto. Scelta tattica a giocare con le due mezzali per stringere anche gli esterni loro: Hakimi e Perisic determinanti in chiave tattica”.

Leggi anche – Inter-Benevento, Eriksen subito decisivo: le reazioni dei tifosi

Inter-Benevento, Stellini: “Contenti del gruppo e di Eriksen”

Inter-Benevento, Eriksen titolare (Getty Images)
Inter-Benevento, Eriksen titolare (Getty Images)

Cosa si sente di dire dopo la seconda prestazione positiva del danese?

“Ci aspettiamo che giocando con continuità migliori di partita in partita. Si sta adattando bene anche in fase difensiva: risorsa sulla quale abbiamo lavorato tanto. Giocatore di alto livello. Valore aggiunto”.

L’assenza di Conte si è fatta sentire?

“I ragazzi sanno bene quale deve essere il loro approccio alla gara. La sua voce c’era lo stesso, io sto bene. La voce roca ma questo è il destino degli allenatori. Conte assente, ma ha saputo ugualmente comunicare l’atteggiamento giusto alla squadra. L’assenza del mister non è pesata, fortunatamente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *