Reynolds alla Roma, un intoppo fa slittare l’affare: il motivo

Bryan Reynolds sarà un giocatore della Roma, a meno di nuovi colpi di scena. Slitta l’arrivo a Trigoria della stellina americana previsto per oggi. Tutti i dettagli della trattativa.

Reynolds è fatta con la Roma, un intoppo fa slittare l'affare e l'arrivo a Trigoria
Reynolds è fatta con la Roma, un intoppo fa slittare l’affare e l’arrivo a Trigoria

Non oggi come previsto ma domani. Il passaggio di Bryan Reynolds alla Roma, è cosa fatta, c’è accordo su tutto, tra il giocatore e il club giallorosso e anche tra la società di Trigoria e il Dallas FC. La stellina americana doveva arrivare oggi nella capitale, sistemazione, visite mediche e poi la firma, invece, un intoppo burocratico ha fatto slittare l’affare e di conseguenza lo sbarco in Italia posticipato di 24 ore.

LEGGI ANCHE >> Reynolds, Juventus e Benevento beffate: svolta improvvisa. I dettagli | VIDEO

Reynolds alla Roma: il motivo che fa slittare l’affare

Reynolds alla Roma: il motivo che fa slittare l'affare
Reynolds alla Roma: il motivo che fa slittare l’affare

Reynolds e la Roma dovevano abbracciarsi oggi, invece i protocolli anti Covid e gli orari dei voli verso l’Italia hanno fatto cambiare i piani del giocatore americano. Il classe 2001 infatti nelle scorse settimane ha dovuto superare anche l’ostacolo della positività al Sars Cov 2. Per accertare la negatività assoluta è stato necessario effettuare un nuovo tampone: una volta confermata la totale negativizzazione ha potuto prendere il volo Chicago-Francoforte. Lo scalo in Germania poi l’arrivo domani nella Capitale.

Quanto all’operazione con il Dallas è tutto deciso: i giallorossi capitolini hanno battuto e anticipato la concorrenza della Juventus e di ritorno anche del Benevento che avrebbe beneficiato delle prestazioni dell’americano con un prestito dai bianconeri. Invece sarà la Roma a tesserare Reynolds, al Dallas FC dovrebbero andare quasi sette milioni di euro, mentre il calciatore firmerà un contratto per quattro anni e mezzo e guadagnerà 700mila euro a stagione. Un gran colpo quello messo a segno da parte del patron Dan Friedkin che ha anche approfittato dell’ottimo rapporto con il club texano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *