Robben, l’infortunio lo tormenta: incombe lo spettro di un nuovo ritiro

Arjen Robben rischia di dover dire addio nuovamente al calcio, ma questa volta definitivamente: il recupero dall’infortunio non procede bene. 

Arjen Robben aveva detto stop. O meglio il fisico gli aveva chiesto di fermarsi, ma il cuore era rimasto sul rettangolo verde. L’olandese aveva deciso di smettere di giocare a calcio nel 2019, dopo l’ultima stagione con il Bayern Monaco. Tuttavia, la scorsa estate ha deciso di rimettersi in gioco in Olanda, a casa sua.

Ha ricominciato ad indossare gli scarpini con il Groningen, con il quale avrebbe ricoperto il ruolo di stella indiscussa. Invece, alla prima partita ufficiale un infortunio. Ritorna in campo dopo un mese ed è tormentato ancora da un problema muscolare. Insomma, Robben ha accumulato appena 45 minuti di gioco in due partite e non gioca da metà ottobre. E le cose non stanno andando al meglio. Infatti, l’attaccante olandese sarebbe dovuto rientrare a dicembre, ma non ha mai recuperato a pieno dal’infortunio.

Leggi anche >>> Arjen Robben, un uomo chiamato “lo scooter”: velocità allo stato puro

Robben sull’infortunio: “Non recupero al meglio, vedremo”

Arjen Robben
Robben, l’infortunio lo tormenta: incombe lo spettro di un nuovo ritiro

Ha appena compiuto 37 anni, l’ex esterno offensivo del club bavarese è fermo a causa di un problema al polpaccio. Inizialmente, il recupero dall’infortunio di ottobre era previsto per dicembre. Sfortunatamente, Robben e lo staff medico hanno dovuto prolungare il rientro in campo. Quest’oggi, il calciatore ha rilasciato alcune dichiarazioni ai canali ufficiali del Groningen sulle sue condizioni: “Al momento non sta andando bene“.

L’olandese non tornerà in tempi brevi e annuncia: “Valuteremo le prossime settimane, non mi arrendo, questa parola non fa parte del mio dizionario“. Infine, Robben ha ringraziato i messaggi calorosi che gli sono arrivati in questi mesi: “Ricevo molto sostegno, spero di tornare presto e rivedere i tifosi allo stadio”. Tempestato da infortuni da inizio carriera, Arjen ora rischia di dover dire addio per una seconda volta. Ma ora la parola fine potrebbe essere quella definitiva.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *