Cristiano Ronaldo, possibile record negativo in Juve-Roma: il dato

Cristiano Ronaldo potrebbe diventare protagonista di un record personale negativo in Juve-Roma. Il portoghese cercherà di evitarlo nel match in programma quest’oggi 

Cristiano Ronaldo Juve-Roma
Cristiano Ronaldo Juve-Roma

Anche Cristiano Ronaldo può sbagliare. Il portoghese ricorda a tutti una macchina perfetta ed infallibile, eppure, resta un essere umano. L’attaccante della Juventus è reduce da una pesantissima doppietta realizzata nel match contro l’Inter, a San Siro, per l’andata delle semifinali di Coppa Italia. Uno smacco a tutti i critici che lo stavano definendo ormai fuori forma e ben lontano dal suo vero potenziale.

In campionato, però, lo scenario, ultimamente, è stato diverso. Il fuoriclasse portoghese, infatti, non segna dall’ultimo minuto della gara contro il Sassuolo datata 10 gennaio. Da quel momento sono arrivate due vittorie (su Bologna e Sampdoria) e una sconfitta (contro l’Inter), ma il 5 volte Pallone d’Oro è rimasto a secco. Nella sfida con i nerazzurri è apparso irriconoscibile, mentre nelle altre due gare, specialmente quella contro i rossoblu, si è divorato più di un’occasione davanti alla porta.

Leggi anche -> Cristiano Ronaldo festeggia i 36 anni: “Un viaggio pieno di avventure”

Cristiano Ronaldo, il possibile record negativo in Juve-Roma

Cristiano Ronaldo Juve-Roma
Cristiano Ronaldo Juve-Roma

Il big match contro la Roma in programma oggi pomeriggio alle 18:00 sarà l’occasione perfetta per tornare al gol. L’incontro avrà grande importanza ai fini della classifica e il palcoscenico per ritrovare il gol è quello giusto per CR7. La difficoltà della partita, però, sarà notevole e non è scontato che il portoghese riesca a segnare.

Nel caso in cui Ronaldo non riuscisse a trovare la rete neanche contro i giallorossi, pareggerebbe il suo record negativo del 2017, in cui arrivò a 4 sfide di fila in campionato senza gol. A cavallo tra marzo e aprile di quell’anno, quando vestiva ancora la maglia del Real Madrid, Cristiano rimase a secco contro Atletico Bilbao, Alaves, Aletico Madrid e Barcellona, per poi ritornare a segnare contro il Valencia. La Juve spera che il suo trascinatore torni ad essere determinante anche dov’è ancora il capocannoniere in solitaria, così da permettere di ottenere 3 punti cruciali nella lotta allo Scudetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *