Milan-Crotone, Pioli: “Calhanoglu può partire fuori, vogliamo tornare primi”

Le dichiarazioni di Stefano Pioli alla viglia di Milan-Crotone che potrebbe riportare i rossoneri in testa alla classifica: la conferenza stampa.

Pioli Milan Crotone
Pioli Milan Crotone

Il Milan è chiamato a rispondere all’Inter nella sfida interna contro il Crotone. Un match sulla carta abbordabile per i rossoneri che devono vincere per riprendere il primato solitario in classifica. Un testa a testa avvincente in campionato che non si vedeva da diversi anni e sta entrando nel vivo. La squadra di Pioli, reduce dal successo di Bologna, finora è stata pressoché perfetta e per rimanere protagonista non può permettersi di fermarsi.

Per continuare a sognare lo scudetto servirà un girone di ritorno molto simile a quello d’andata e domani c’è soltanto un risultato a disposizione: la vittoria come lo scorso settembre. Non sono concessi cali di concentrazione come spiega il tecnico rossonero nella conferenza stampa di vigilia: di seguito le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE >>> Milan, Thauvin si avvicina grazie a…Ibrahimovic: i dettagli

Milan, Pioli su Bennacer: “Non si è allenato, a rischio per domani”

Pioli Milan Crotone
Stefano Pioli (Getty Images)

Sulla classifica: “Noi pensiamo a noi stessi, abbiamo vinto a Bologna e vogliamo continuare la nostra corsa. Non ci interessa la classifica parziale, fino a ieri sera eravamo in testa e speriamo di tornarci subito”.

Sul sorpasso dell’Inter: “La squadra deve abituarsi a questo tipo di pressioni, come dice Zlatan a questi livelli o mangi o vieni mangiato. Se ci giochiamo qualcosa di importante è soltanto un privilegio e dobbiamo essere sempre concentrati partita dopo partita”.

Su Ibrahimovic: “Mi è piaciuto contro il Bologna, l’ho visto determinato e ci ha aiutato molto. Siamo riusciti a creare tantissime occasioni da gol e nel campionato italiano non capita spesso”.

Su Calhanoglu: “Ha avuto qualche sintomo del Covid e perso qualcosa a livello di condizione fisica. Siamo felice che sia tornato, è un giocatore importante per noi. Domani valuterò se farlo giocare dall’inizio o a gara in corso”.

Su Bennacer: “Oggi non si è allenato perché ha avuto un po’ di bronchite e qualche linea di febbre. La sua presenza per domani è ancora da valutare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *