Real Madrid, tegola Sergio Ramos: dovrà operarsi. I tempi di recupero

Sergio Ramos si è infortunato e sarà costretto ad operarsi al menisco. Previsti almeno due mesi di stop per il difensore del Real Madrid 

Sergio Ramos
Sergio Ramos Juventus Tottenham Real Madrid

Il tecnico del Real Madrid, Zinedine Zidane (tornato negativo al Coronavirus) non potrà contare sul suo capitano Sergio Ramos  nella sfida di oggi contro l’Huesca, valevole per la ventiduesima giornata della Liga. Secondo quanto riporta ‘As‘ il calciatore ha rimediato un brutto infortunio nella semifinale della Supercoppa spagnola, lo scorso 12 gennaio a Malaga. Il nazionale spagnolo, fino a questo momento della stagione, ha collezionato (tra campionato, Champions e Supercoppa) diciotto presenze andando a segno in tre occasioni.

Dovrà immediatamente operarsi al menisco e starà fuori per due mesi. Nella giornata di ieri non si è presentato al campo di allenamento: troppo il dolore al menisco. Oggi si è sottoposto a nuovi esami radiologici, che hanno confermato lo stop. Una brutta tegola per il team spagnolo che dovrà fare a meno di lui nelle prossime partite di campionato e anche a quelle di Champions League (sia all’andata che al ritorno) dove l’avversario sarà l’Atalanta di Gian Piero Gasperini.

LEGGI ANCHE >>> Sergio Ramos svolta sul futuro: fissato il faccia a faccia con Perez

Sergio Ramos, non solo l’infortunio: spunta il Tottenham

Sergio Ramos Juventus Tottenham Real Madrid
Sergio Ramos Juventus Tottenham Real Madrid

Con la tegola infortunio, la dirigenza del Real Madrid ha ancora meno di due mesi per convincere Sergio Ramos a rinnovare il proprio contratto. Sarà molto difficile riuscire a trattenere il capitano, che a giugno potrebbe lasciare il club a parametro zero e accordarsi con qualsiasi squadra. Secondo quanto riporta il ‘Mundo DeportivoFlorentino Perez starebbe perdendo la pazienza con il calciatore ed il suo procuratore. Lo stesso difensore non ha accettato di ridursi l’ingaggio per aiutare la società che è stata colpita dalla crisi dovuta al Covid. Previsto dunque un appuntamento nei prossimi giorni con l’atleta.

In Italia ci ha fatto più di un pensiero la Juventus, con il patron Andrea Agnelli intenzionato a rinforzare il reparto difensivo con il classe ’86. In Francia, invece, c’è il Paris Saint Germain che gli avrebbe offerto un ricco contratto per convincerlo, mentre dalla Premier League si sarebbe mosso il Manchester United.

In Inghilterra, però, non ci sarebbero solamente i ‘Red Devils‘: nelle ultime ore anche il Tottenham ha iniziato a sondare il terreno. Gli ‘Spurs‘ sono allenati da una vecchia conoscenza del Real, quel José Mourinho che ha guidato Ramos per ben tre anni (dalla stagione 2010 al 2013). La squadra di Londra è alla ricerca di un difensore centrale per la prossima stagione. Serve qualcuno di esperienza. Il profilo ideale porta proprio al numero 4 dei madrileni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *