Inter-Lazio, Inzaghi protesta: “Rigore dato con troppa decisione”

Il commento post-partita di Inzaghi che analizza la sconfitta per 3-1 contro l’Inter nel posticipo di Serie A: l’intervista rilasciata a “Sky Sport”.

Inzaghi Inter Lazio
Inzaghi Inter Lazio

La Lazio interrompe la striscia positiva in campionato e torna a perdere dopo sei vittorie di fila. A San Siro arriva una netta sconfitta per 3-1 contro l’Inter che rallenta la rimonta in classifica dei biancocelesti. La squadra di Inzaghi rimane a 40 punti, allontanandosi dalla zona Champions e mancando l’occasione di partecipare anche alla corsa scudetto. Un passo falso commentato dallo stesso tecnico della Lazio nel post-partita ai microfoni di “Sky Sport”: di seguito le sue dichiarazioni.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE —> Inter-Lazio 3-1: Lukaku domina, Lautaro chiude. Nerazzurri primi

Lazio, Inzaghi: “C’è rammarico, rigore dubbio ha indirizzato la partita”

Inzaghi Inter Lazio
Inzaghi (Getty Images)

Sulla partita: “C’è rammarico, potevamo ottenere di più. Sapevamo che l’Inter poteva fare questa partita, perdere 3-1 dispiace perché ci siamo innervositi troppo, dovevamo andare avanti a giocare. Loro sono stati bravi a difendersi bassi e noi facevamo fatica a trovare spazi nello stretto. Poi una volta riaperto il risultato non dovevamo subire subito il terzo gol. Ci meritavamo qualcosa in più”.

Su Lukaku: “E’ un giocatore di grandissima fisicità, in settimana avevamo provato la marcatura con Acerbi ma l’infortunio di Radu ha cambiato i nostri piani. A quel punto Acerbi si è spostato a fare il terzo a sinistra con Hoedt centrale”.

Sul rigore: “Se lo rivedi venti volte non lo dai. L’arbitro è andato così deciso sul dischetto, ha preso una decisione clamorosa in tre secondi. Ha indirizzato la partita dopo 25 minuti, stavamo dominando e fino a quel momento non c’era stata gara. I ragazzi non l’hanno accettato e ci siamo agitati, perdendo un po’ di lucidità”.

Sul tema tattico: “Non potevamo rinunciare a giocare a San Siro e rinchiuderci nella nostra metà campo. L’approccio alla partita è stato ottimo, volevamo tenere Lautaro e Lukaku il più lontano possibile dalla nostra porta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *