Mehdi Taremi, chi è l’attaccante del Porto che ha segnato alla Juve in Champions League

Carriera, statistiche e curiosità su Mehdi Taremi, l’attaccante iraniano che ha segnato alla Juventus dopo 63 secondi

Mehdi Taremi, chi è l'attaccante del Porto che ha segnato alla Juve in Champions League
Mehdi Taremi, chi è l’attaccante del Porto che ha segnato alla Juve in Champions League

Ha segnato alla Juventus dopo 63 secondi della sua prima partita da titolare in Champions League. Mehdi Taremi si sta godendo una serata da record, grazie all’errore di Bentancur che ha commesso una clamorosa leggerezza nella sua area di rigore.

L’attaccante del Porto è diventato così il secondo giocatore iraniano a segnare una rete alla Juventus nella principale manifestazione continentale per club. Il primo l’aveva realizzato Mehdi Mahdavikia in uno scintillante pareggio per 4-4 contro l’Amburgo.

La carriera di Mehdi Taremi

La carriera di Mehdi Taremi
La carriera di Mehdi Taremi

Fino al 2018, ha sempre giocato nel campionato iraniano. Ha vestito le maglie dello Shahin Busheher, dell’Iranjavan e del Persepolis. Qui, in una delle nobili del calcio persiano, ha vinto due volte il titolo di capocannoniere del campionato iraniano, nel 2016 e nel 2017. Nella prima di queste due stagioni, è stato anche eletto miglior calciatore della Lega.

Il 2018 è un anno di svolte. Disputa il Mondiale con la maglia dell’Iran. E’ presente in tutte le partite senza mai andare in gol. Poi inizia il suo viaggio all’estero, prima con in Qatar e infine nelle ultime due stagioni in Portogallo, con il Rio Ave prima e il Porto poi.

Leggi anche – Juve, la storia si ripete: gol lampo subito in Champions League, il record

La curiosità, il precedente con Cristiano Ronaldo

Proprio nel Mondiale 2018, Taremi aveva avuto modo di incrociare Cristiano Ronaldo proprio nell’ultima partita del raggruppamento. L’Iran riesce a strappare il pareggio e nel finale ha anche la grande occasione per raggiungere per la prima volta gli ottavi di finale.

Il pallone buono capita proprio a Taremi, che lo raccoglie dopo la deviazione di Fonte sul tiro di Saman Ghoddos. Ma un l’attaccante stavolta difetta di freddezza, pur essendo abituato al calore del derby di Teheran, e calcia sull’esterno della rete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *