Juventus, sconfitta pesante col Porto: la stoccata dell’ex Manchester United

La sconfitta della Juventus in Champions League ha attirato numerose critiche, tra cui il commento molto negativo di un ex Manchester United e compagno di Cristiano Ronaldo.

Juventus Rio Ferdinand
Juventus Rio Ferdinand

Niente scuse per la Juventus che ieri sera, da assoluta favorita, ha perso contro il Porto e complicato i piani qualificazione. Un’altra eliminazione agli ottavi di finale, dopo l’uscita dell’anno scorso per mano del Lione, sarebbe un totale fallimento. Tra l’altro il sorteggio sulla carta era stato ancora fortunato e le critiche post-partita sono state inevitabili. C’è ancora la gara di ritorno da giocare, ma la maggior parte dei tifosi e addetti ai lavori si aspettava un altro tipo di risultato.

Nel suo giudizio è stato molto duro anche ex compagno di Cristiano Ronaldo, con cui ha vinto la Champions League con la maglia del Manchester United. Si tratta di Rio Ferdinand, storica bandiera dei Red Devils e attualmente ospite televisivo per BT Sport. Ieri sera, al termine della partita, ha lanciato un duro attacco alla squadra bianconera senza usare mezzi termini: “Ha giocato malissimo, è stata una prestazione orribile e anche fortunata”.

Ti potrebbe anche interessare -> Juventus, Cassano distrugge Cristiano Ronaldo: il duro attacco dopo il Porto

Juventus, Rio Ferdinand duro: “Ha giocato molto male, Ronaldo in ombra”

Juventus Ferdinand Champions
Rio Ferdinand (Getty Images)

Nel finale il gol di Chiesa ha riaperto i giochi e tenuto in piedi le speranze della Juventus: “Si è salvata tornando a casa con un gol segnato in trasferta. Il Porto ha iniziato benissimo il primo e il secondo tempo, sfruttando al massimo gli errori bianconeri. Il piano partita è stato eccellente, perché giocando in quella maniera hanno costretto l’avversario a sbagliare”.

Nella sua severa analisi Rio Ferdinand non ha risparmiato nemmeno il suo ex compagno Ronaldo: “Haaland l’ha messo in ombra nella stessa notte in cui sono scesi in campo come Mbappè con Messi. Questo può rappresentare il cambio della guardia e l’inizio di una nuova rivalità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *