Serie A, DAZN contesta Sky: si accende lo scontro sui diritti televisivi

DAZN ha inviato una lettera di protesta dopo l’ultimo rilancio di Sky: si infiamma il testa a testa per i diritti televisivi di Serie A.

DAZN Sky Diritti tv
DAZN Sky Diritti tv

I diritti televisivi del prossimo triennio di Serie A stanno diventando un caso. Dopo l’ennesimo rinvio della decisione finale, si è alzata la tensione tra DAZN e Sky, i due pretendenti rimasti. Una battaglia mediatica senza esclusioni di colpi che parte da una lettera di protesta da della piattaforma streaming. Come riportato dal “Sole 24 Ore“, dopo l’ultimo rilancio della tv satellitare, la Lega ha ricevuto una contestazione scritta da parte di DAZN.

Ti potrebbe anche interessare -> Serie A, diritti tv: spunta un’ipotesi rivoluzionaria

Diritti tv, è battaglia tra DAZN e Sky: le nuove offerte sul piatto

Serie A DAZN Sky
Serie A Diritti Tv (Getty Images)

Nel testo si legge come “l’offerta tardiva di Sky non può essere accettata perché illegittima e può rappresentare un pericoloso precedente”. Nello specifico il colosso britannico avrebbe promesso un corposo anticipo della quota totale, sperando di convincere le squadre di Serie A a cambiare idea. La mossa, a tre giorni dall’eventuale assegnazione, ha indispettito la piattaforma streaming che, grazie all’offerta economica maggiore (840 milioni), sembrava a un passo dalla vittoria.

Il reclamo di DAZN non è soltanto legato alle tempistiche, ma principalmente al reale contenuto del pacchetto Sky: “Sta sostanzialmente offrendo alla Lega Serie A una somma che effettivamente appartiene a quest’ultima”. L’offerta da 505 milioni comprende la metà della quota per il 2020/21 ma anche la sesta rata dei diritti 2019/20, che ammonta a 130 milioni, ancora non corrisposta. Insomma uno strano tentativo per provare il sorpasso che si intreccia con la questione dei fondi ancora aperta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *