Inter, Lautaro Martinez come Hakimi: offerti 90 milioni. La destinazione

Inter e Lautaro Martinez continuano a pensare al proprio futuro. Le possibilità che l’attaccante lasci la Serie A sono alte. 

Inter
Lautaro Martinez attaccante dell’Inter

Dopo l’addio di Conte e l’arrivo di Simone Inzaghi in panchina, l’Inter campione d’Italia ha l’obbligo di ridurre il numero di giocatori in rosa e di abbassare il monte ingaggi. Serve un taglio sostanziale dei costi di gestione del club stesso. Per fare ciò, sarà fondamentale vendere anche uno o due dei pezzi pregiati della scuderia nerazzurra.

Vendere ma non svendere: sembrerebbe essere questo il motto di Marotta che, per ogni suo top player sarebbe pronto a chiedere non meno di 80 milioni di euro. Cifre che potrebbe essere offerte solo dai club esteri. I due indiziati principali alla cessioni sono Hakimi e Lautaro Martinez.

Leggi anche: Euro 2020: Bernardeschi si, Politano no. Il motivo dell’incredibile esclusione

Inter, possibile addio di Lautaro

Inter
Lautaro Martinez, attaccante nerazzurro

La cessione di Hakimi e Lautaro, consentirebbe ai nerazzurri di guadagnare interno al 180 milioni di euro. Cifra utile per ridurre il debito della società e fare mercato secondo i diktat di Simone Inzaghi. Resta da vedere chi però, tra i vari club europei, sia disposto ad offrire almeno 90 milioni per ogni singolo calciatore. Cifre che potrebbero non far desistere club come PSG e Atletico Madrid, pronti a tutti pur di rinforzarsi.

E’ infatti proprio il club di Simeone ad essere interessato a Lautaro Maritnez. Secondo quanto riporta l’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport’, gli spagnolo sarebbero pronti ad intavolare una trattiva con l’Inter, certi dell’avvallo del nuovo agente del calciatore argentino. Dal canto suo, Marotta non sembra intenzionato a cedere il calciatore con grande facilità.

Infatti, secondo quanto trapela dai nerazzurri, il duo Marotta-Ausilio sarebbe pronto a cedere l’attaccante soltanto nel caso in cui giunta un’offerta tra gli 80 e i 90 milioni di euro. Una cifra alta, che consentirebbe ai neo campioni d’Italia di privarsi con minor sofferenza di uno dei migliori giocatori in rosa.