Arthur tiene in allarme la Juventus: la pessima notizia spaventa i tifosi

Arthur non sta passando un momento felice della propria carriera: dopo il passaggio alla Juventus diversi problemi fisici ne hanno condizionato le prestazioni. 

Arthur Juve
Arthur e il delicato momento vissuto in casa Juve (Getty Images)

La Juventus sarebbe alquanto preoccupata per le condizioni di Arthur. Il calciatore brasiliano non ha infatti giocato al meglio durante la seconda parte della scorsa stagione. Un problema fisico, riguardante una calcificazione fra perone e tibia, ha sicuramente condizionato le prestazioni del giocatore.

Come se non bastasse anche l’ansia da prestazione per la Copa America e l’idea di provare a stringere i denti, ma alla fine tutto è saltato. In caso nuovi problemi non è escluso che Arthur possa essere operato: la notizia è stata diffusa da La Gazzetta dello Sport.

Leggi anche – La strana offerta della Juventus per arrivare a Locatelli

Juventus in ansia per Arthur, la situazione

Arthur Juve
Arthur e il futuro incerto con la Juve (Getty Images)

In caso di operazione chirurgica lo stop sarebbe di almeno due mesi. Si tratta quindi di una situazione da monitorare per la società bianconera. Non sarebbe nemmeno il caso di una cessione visto che potrebbe provocare una minusvalenza che sarebbe controproducente per le casse societarie. Lo scambio tra Juve e Barcellona ha portato infatti in bianconero Arthur e in blaugrana Miralem Pjanic.

Arthur è un investimento da 72 milioni di euro, a cui vanno aggiunti 10 di bonus, non proprio indifferente. La vendita a distanza di un anno non sarebbe quindi l’ipotesi percorribile e adeguata. Nei prossimi giorni si valuteranno comunque tutte le possibilità del caso: in caso di dolore si potrebbe procedere con l’intervento.

Il centrocampista classe 1996 ha giocato con la Juve, durante l’ultima stagione, collezionando 32 presenze e un solo gol all’attivo. In Serie A 22 partite e l’unica rete del campionato 2020/21 di Arthur. Sigillo realizzato contro il Bologna il 24 aprile 2021.