Inghilterra, tifosi scatenati contro l’Italia: la UEFA apre un’inchiesta

L’Inghilterra rischia una pesante sanzione dalla UEFA: aperta un’inchiesta disciplinare su alcuni comportanti dei tifosi contro l’Italia.

Inghilterra Italia UEFA
Un tifoso invade il campo durante Italia-Inghilterra (Getty Images)

L’Europeo si è concluso con il trionfo dell’Italia, ma non sono passati inosservati alcuni comportamenti dei tifosi dell’Inghilterra. La UEFA ci vuole vedere chiaro e, attraverso il proprio sito ufficiale, ha aperto un’indagine disciplinare a causa degli episodi accaduti prima e durante la finale.

Le principali accuse fanno riferimento ai disordini avvenuti all’esterno di Wembley e all’invasione di campo di un ragazzo a torso nudo durante la partita. Sui social sono circolate tantissime immagini e filmati a riguardo che sono arrivate anche agli organizzatori della competizione europea.

Diverse ore prima del calcio d’inizio, i tifosi dell’Inghilterra si erano radunati in massa nelle vie di Londra e soprattutto intorno di Wembley. Un fiume di persone in evidente stato di eccitazione che ha provocato qualche disagio, degenerando anche in scene di pura follia e violenza.

Leggi anche -> Italia-Inghilterra, petizione per rigiocare la finale: ecco il motivo

Inghilterra, accuse ai tifosi: rischio sanzione dalla UEFA

Inghilterra Tifosi UEFA
I tifosi dell’Inghilterra prima della finale di EURO 2020 con l’Italia (Getty Images)

Per esempio alcuni fan inglesi sono riusciti ad accedere allo stadio senza biglietto, forzando l’ingresso presieduto dagli uomini della sicurezza. E’ nato un duro scontro fisico con gli steward che si è ripetuto in altre circostanze all’interno dell’impianto. Un clima di grande tensione sfociato anche durante l’inno dell’Italia, in cui si sono avvertiti sonori fischi dagli spalti nonostante l’appello del ct Southgate.

Poi, al fischio finale, i giocatori azzurri sono stati raggiunti da alcuni oggetti lanciati in campo mentre festeggiavano il successo ai calci di rigore. Secondo ESPN, sono stati maltrattati alcuni membri delle famiglie sia dei giocatori italiani che inglesi.

Insomma una serie di illeciti molto gravi che probabilmente porterà a un’altra punizione. La FA infatti aveva già ricevuto una multa di 30mila euro dopo la semifinale contro la Danimarca perché qualcuno aveva puntato un laser negli occhi a Kasper Schmeichel.