domenica, Luglio 25, 2021
Home Calcio Serie A, sospesi 2 arbitri per il caso rimborsi: di chi si...

Serie A, sospesi 2 arbitri per il caso rimborsi: di chi si tratta

Serie A, per il questione rimborsi si è deciso di squalificare due direttori di gara rispettivamente per 16 e 13 mesi. 

Serie A
Serie A, squalificato Fabrizio Pasqua

Il mondo del calcio, soprattutto in Italia, sembra non poter trovare mai pace. Nel corso degli anni, si è assistito ad ogni titolo di scandalo: scommesse, passaporti falsi, bilanci falsati, partite vendute e campionato vinti. Dulcis in fundo, si è aggiunto anche il caso dei rimborsi falsati da parte degli arbitri.

Una questione che rischia di gettare ombra sull’intero settore e che potrebbe minare ancora di più l’immagine di una categoria, quella dei direttori di gara, che già troppe volte in passato è stata messa sotto accusa per i troppi errori commessi durante le partite di calcio. Adesso però, quello di cui si parla rischia di essere ancora più immorale rispetto a quanto si è sbagliato in passato.

Leggi anche: DIRETTA Calciomercato, acquisti e cessioni in tempo reale: Frabotta all’Atalanta, contatti serrati

Serie A, squalificati due arbitri

Serie A
Serie A, squalificato Federico La Penna
Si continua ad indagare senza sosta in merito al caso dei rimborsi irregolari. Finora, le indagini hanno portato alla squalifica in primo grado di Fabrizio Pasqua e Federico La Penna rispettivamente per 16 mesi e 13 mesi. La questione sembra però non giungere al termine anzi, rischia di allargarsi sempre di più inserendo anche protagonisti. Secondo quanto viene riportato da ‘Calciomercato.com’, nel mirino della Procura Federale sarebbero finiti anche i direttori di gara Davide Massa e Piero Giacomelli.

Al momento, sembrerebbe esser stato aperto un fascicolo nei loro confronti. In virtù di ciò, i due arbitri sarebbero stati sospesi dai vertici dell’AIA, in attesa di ulteriori sviluppi. A quanto pare però, sempre secondo le indiscrezioni riportate dal quotidiano ‘Calciomercato.com’, la posizione dei due direttori di gara sarebbe comunque più lieve rispetto a quelle di La Penna e Pasqua che sono a rischio radiazione.