Conte al Tottenham, Kane nel mirino: perché l’attaccante sarà la prima missione del tecnico

Antonio Conte sarà il nuovo allenatore del Tottenham, oggi le firme sui contratti, e il tecnico ha già Harry Kane nel mirino.

Kane Conte Tottenham
Harry Kane attaccante del Tottenham nuova squadra di Antonio Conte (Lapresse)

Dopo lo Scudetto con l’Inter la carriera di Antonio Conte riprenderà in Premier League. L’ex CT della Nazionale oggi firmerà il contratto che lo legherà al Tottenham per il prossimo anno e mezzo con un contratto, si dice, da 18 milion di euro. La missione è quella di riportare gli Spurs nelle posizioni di testa dopo che con Nuno Espirito Santo sono piombata a metà classifica.

Non sarà facile, ma Paratici ha puntato sul’ex Juve proprio per la sua capacità di scuotere un ambiente che è sembrato svuotato dopo le ultime prestazioni, idea diventata realtà dopo lo 0-3 contro il Manchester United. 

LEGGI ANCHE –> Conte al Tottenham, idee chiare: il primo obiettivo di mercato è in Italia

Conte al Tottenha, la prima missione sarà con Harry Kane

Conte Tottenham
Antonio Conte riparte dal Tottenham dove dovrà ritrovare il vero Kane (LaPresse)

Antonio Conte però da solo non basterà a rilanciare il Tottenham e la prima missione sarà quella di ridare fiducia ad Harry Kane. Il bomber inglese, dopo un’estate travagliata in cui è stato vicino all’addio, non riesce ad ingranare la marce alte, anzi sembra aver perso la sua capacità di fare gol.

L’inizio di stagione è stato un incubo, quattordici le gare giocate tra campionato e Conference League con soli sette gol. Pochi, anzi pochissimi, se si pensa che tre sono arrivati contro il piccolo Mura e due contro il Ferreira, gare non certo di cartello in Europa. Una crisi impressionante per quello che è stato il trascinatore degli Spurs e della Nazionale per molti anni. Conte dovrà lavorare su di lui perché senza i suoi gol la rimonta diventerà quasi impossibile.