Inter, Lautaro a vita: perché è impossibile strapparlo ai nerazzurri

Inter, il contratto di Lautaro è studiato per blindarlo in nerazzurro. C’è un dettaglio che renderà quasi impossibile la cessione.

Lautaro Martinez Rinnovo Inter
Lautaro Martinez, attaccante dell’Inter (Getty Images)

Lautaro Martinez ha rinnovato con l’Inter sino al 2026. Un prolungamento atteso, voluto, ma soprattutto cercato per mesi. In assoluto la trattativa più controversa che segna anche una precisa intenzione da parte dell’Inter: quella di tenere un suo pezzo forte, rappresentativo in campo e fuori.

L’atto che ci voleva per concretizzare un nuovo, importante, ciclo dopo l’addio di Conte – seguito da quelli di Lukaku e Hakimi – che ha aperto le porte a Simone Inzaghi. Il Toro non ha ceduto alle lusinghe di Barcellona e City, seriamente intenzionate a strapparlo da Milano. Martinez non solo resta, ma alle condizioni di Marotta e soci che nel maxi rinnovo trovano un’altra clausola importante che blinda ulteriormente il campione argentino. Portarlo via dall’Italia, d’ora in avanti, sarà ancora più complicato.

Leggi anche – Messi, il paragone con Cissè è impietoso: “Vi svelo chi vale quanto lui”

Inter, Lautaro Martinez: il cavillo contrattuale che blinda l’attaccante

Sheriff-Inter Diretta
Contratto blindatissimo per l’attaccante (LaPresse)

Tutto sta nei diritti d’immagine: la società non ha voluto trattare quell’aspetto in prima persona. Significa che Lautaro si è affidato a una società degli Emirati Arabi Uniti per delineare la questione, la contesa con i vecchi agenti del giocatore in tal senso è ancora in piedi.

Alla fine di questa diatriba Lautaro sarà seguito definitivamente da un tipo di società separata dai nerazzurri. Fattore che implicherà, a chi fosse interessato al cartellino, di trattare su due fronti: livello di difficoltà alto. Proprio come il valore di Lautaro che per l’Inter si sdoppia. E stavolta non è una frase fatta.