Juventus, che retroscena di mercato! C’entra Vlahovic: Allegri svela tutto

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa per presentare il match di Coppa Italia di domani contro il Sassuolo e ha avuto modo di tornare sul mercato di gennaio 

La Juventus domani sfiderà all’Allianz Stadium il Sassuolo, nel match valido per i quarti di finale di Coppa Italia. Dopo la vittoria contro il Verona, Allegri cerca continuità e la semifinale è un obiettivo da non farsi sfuggire.

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (Foto LaPresse)

Il tecnico della Vecchia Signora, qualche minuto fa, ha concluso la conferenza di presentazione al match di domani e ha avuto modo di analizzare il mercato condotto dalla società.

Nel dettaglio ha parlato dell’arrivo di Vlahovic e di come il suo acquisto, in un primo momento, avrebbe dovuto cambiare il destino di un altro elemento delle rosa.

Juventus, Allegri spiega: “Con l’arrivo di Vlahovic…”

Dusan Vlahovic nuovo acquisto Juve 20220207 calciotoday
Dusan Vlahovic nuovo acquisto Juve (LaPresse)

Allegri, nella conferenza stampa, ha esordito analizzando la sfida di domani che attende i suoi ragazzi: “Domani è un quarto di finale, è uno degli obiettivi che abbiamo dall’inizio della stagione e soprattutto giochiamo contro il Sassuolo che sarà arrabbiato dopo la sconfitta di domenica. Vogliamo fare bene”. 

Leggi anche->Vlahovic alla Juve, Allegri fa infuriare i tifosi della Fiorentina: “Qui è diverso perché…”

Successivamente Allegri ha spiegato come Kaio Jorge, dopo l’arrivo di Vlahovic, è stato vicino all’addio. Tuttavia il ragazzo, nelle ultime ore di calciomercato, ha deciso di rimanere alla Juve per crescere: “Domani potrebbe giocare Kaio Jorge, uno tra Dybala e Morata potrebbe non partire dal 1°. Kaio Jorge è un ragazzo giovane, che sta crescendo. Poteva finire proprio al Sassuolo, ma ha preferito restare con noi”. 

Leggi anche->Scandalo in Premier, calciatore prende a calci il gatto: resterai sconvolto scoprendo chi è stato

Il tecnico bianconero ha poi smorzato l’entusiasmo in relazione alla possibilità che la Juve rientri nella lotta Scudetto: “L’Inter è potenzialmente a 11 punti, Milan e Napoli sono lì vicino. Sono molto lontane da noi. Il nostro obiettivo deve essere quello di giocarcela con l’Atalanta per il quarto posto”.