Non solo Insigne in MLS, l’ex Inter ha firmato! E’ tutto UFFICIALE

Non solo Lorenzo Insigne nella Major League Soccer, anche un ex Inter ha trovato l’accordo con un club del campionato statunitense: ecco di chi si tratta

Gli Stati Uniti affascinano da sempre, terra di opportunità e dalle occasioni da non farsi sfuggire. Ne sa qualcosa Lorenzo Insigne che dal 1° Luglio sarà un nuovo calciatore del Toronto, compagine canadese che milita in MLS.

Esultanza dei calciatori dell’Inter nel 2015 (Foto LaPresse)

Il capitano del Napoli verrà raggiunto anche da un ex calciatore dell’Inter. E’ di queste ore, infatti, l’accordo di massima tra il suo entourage, il club di appartenenza e il Chicago Fire. L’attaccante ha già sostenuto le visite mediche di rito e in giornata è attesa l’ufficialità della trattativa.

Il Chicago Fire, per accaparrarselo, ha dovuto sborsare una cifra vicina ai 7.5 milioni di dollari, circa 7 milioni di euro.

L’ex Inter vola in MLS, tutto fatto con il Chicago Fire

Shaqiri, attaccante svizzero ex Inter (Foto LaPresse)

L’ex Inter, ad un passo dal Chicago Fire, è Shaqiri. L’attaccante svizzero, ricordiamo, militò nei nerazzurri da gennaio a giugno del 2015 (20 presenze e 3 reti tra Serie A, Coppa Italia ed Europa League).

Leggi anche->Serie A terra di conquista: da Insigne a Criscito passando per Destro, il talento come potere d’acquisto

Il classe ’91 ha trascorso la prima parte di stagione nel Lione dove non ha trovato tantissimo spazio e spesso è stato impiegato a partita in corso giocando solo pochi minuti. Il corteggiamento del Chicago Fire è stato insistente e lo svizzero ha accettato la proposta a stelle e strisce.

Leggi anche->Conte, che sfottò per il suo Tottenham: perché lo scherzo è esilarante

In Svizzera, però, non l’hanno presa bene. Il tecnico elvetico Arno Rossini, ai microfoni del Quotidiano del Ticino, ha “criticato” la scelta di Shaqiri: “Shaqiri ha treant’anni potrebbe giocare ancora a lungo con addosso la maglia della Svizzera. Ma col passaggio negli Stati Uniti diventerebbe immediatamente un elemento di secondo piano per Yakin. Potrebbe anche essere escluso d’ora in avanti”.