Empoli-Salernitana, Perotti in lacrime a fine partita: il gesto commovente dei compagni

Diego Perotti, nel corso del secondo tempo di Empoli-Salernitana, ha fallito il calcio di rigore che poteva regalare i tre punti ai campani

Il match tra Empoli e Salernitana termina 1-1. Al gol nel primo tempo di Cutrone ha risposto nella ripresa Bonazzoli. All’84 i campani hanno sciupato la grossissima chance di portare a casa i tre punti, Perotti dal dischetto si è fatto ipnotizzare da Vicario che con una grande parata gli ha negato la gioia del gol.

Perotti
Diego Perotti, attaccante della Salernitana (Foto LaPresse)

Tanta delusione per l’argentino, il quale era entrato in campo da pochissimi minuti al posto di Verdi. Dopo il triplice fischio si è lasciato andare a tutta la sua amarezza accasciandosi sul terreno di gioco e portandosi le mani sul volto per contenere le lacrime.

Tutti i suoi compagni, però, lo hanno subito raggiunto e rincuorato. Bonazzoli, nello specifico, lo ha anche baciato caricandolo in vista dell’ultimo match contro l’Udinese, una sfida che rivelerà se la Salernitana dovrà scendere in B o rimanere in Serie A.

Perotti in lacrime, le parole di Bonazzoli e Nicola

Federico Bonazzoli, ai microfoni di DAZN, ha espresso tutta la sua vicinanza nei confronti del suo compagno di squadra: “Perché non ho calciato io il rigore? Diego, oltre ad essere un fenomeno, si meritava di calciarlo. Sbagliamo tutti, non va colpevolizzato nessuno e abbiamo un’altra chance”.

Anche il tecnico Davide Nicola ha avuto modo di parlare di Perotti: “Non volevo che pensasse a quell’episodio. I giocatori vengono giudicati in base alla singola azione, vengono massacrati, è il nostro gioco e lo sappiamo. Se avesse avuto fortuna nell’ultima occasione sarebbe stata un’apoteosi. Dobbiamo trovare la combinazione giusta e arriviamo alla nostra finale davanti al nostro pubblico”.