Inter, deciso il futuro di Skriniar: la telefonata chiave di Marotta

Secondo la Gazzetta dello Sport, una telefonata di ieri con Beppe Marotta tra i protagonisti potrebbe aver deciso il destino di Skriniar.

Il mercato dell’Inter non si ferma mai, in questa estate. Marotta è deciso a definire l’organico a disposizione di Simone Inzaghi ben prima del 13 agosto, data d’inizio del campionato di Serie A. Per questo motivo ha già chiuso quattro operazioni: Mkhitaryan, Asllani, Lukaku e, ancora prima, a parametro zero, André Onana.

Inter, deciso il futuro di Skriniar: la telefonata chiave di Marotta
Inter, deciso il futuro di Skriniar: la telefonata chiave di Marotta (LaPresse)

L’operazione che porterebbe Paulo Dybala a Milano, per il momento, sarebbe in stand-by. La priorità, ora, è invece il nodo relativo a Milan Skriniar, monitorato da Chelsea e PSG. C’è da capire anche la volontà del giocatore, che dell’Inter è un leader da oramai diverse stagioni. La Gazzetta dello Sport, però, riferisce di una telefonata decisiva di Beppe Marotta, nella giornata di ieri.

Inter, la ricostruzione della telefonata per Skriniar

Inter, la ricostruzione della telefonata per Skriniar
Inter, la ricostruzione della telefonata per Skriniar (LaPresse)

Secondo quanto riferito nei giorni scorsi, il difensore slovacco è sempre più vicino a lasciare i colori nerazzurri. Per lui, più di tutti, è fortissimo l’interesse del PSG di Luis Campos e Christophe Galtier. E secondo quanto emerso dalla ricostruzione della Gazzetta dello Sport è proprio con i francesi che ieri Marotta ha avuto un contatto molto positivo con i francesi.

L’Inter avrebbe abbassato le proprie richieste per cedere Skriniar, si apprende. E allo stesso tempo, invece, il Paris Saint-Germain avrebbe alzato la propria offerta. Per questo motivo, ora, c’è fiducia sulla possibilità di chiudere l’operazione che darebbe ai parigini un nuovo difensore per la prossima stagione.

Dopo la telefonata, secondo il quotidiano milanese, è ipotizzabile che l’operazione si chiuda intorno ai 65 milioni: cifra che all’Inter servirà per poi trovare l’erede, o gli eredi, di Skriniar nella retroguardia nerazzurra. In tal senso, restano ovviamente fortissime le candidature di Gleison Bremer e Nikola Milenkovic.