Roma, Zalewski o Spinazzola: la scelta di Mourinho per sognare in grande

Nella Roma Jose Mourino deve scegliere a chi assegnare la maglia da titolare tra Zalewski e Spinazzola se manterrà la difesa a tre: gli scenari

L’amichevole contro il Tottenham, prima occasione di abbraccio tra i tifosi della Roma e Paulo Dybala dopo la festa per la sua presentazione, ha svelato qualcosa in più sulla squadra che ha in mente Mourinho per la prossima stagione.

Roma, Zalewski o Spinazzola: la scelta di Mourinho per sognare in grande
Roma, Zalewski o Spinazzola: la scelta di Mourinho per sognare in grande (Lapresse)

Oltre alla Joya sono arrivati Mile Svilar, Zeki Celik e Nemanja Matic, e Georginio Wijnaldum è considerato sempre più vicino. In partenza invece Carles Perez, Veretout e Shomurodov, con Belotti probabile nuovo vice-Abraham.

I test di quest’estate hanno confermato l’intenzione di Mourinho di non derogare dalla difesa a tre, che ha iniziato ad applicare dalla sfida contro il venezia alla dodicesima giornata dello scorso campionato. In più occasione nelle amichevoli estive ha provato il doppio trequartista alle spalle di Abraham, probabile esperimento per familiarizzare con una struttura che potrebbe vedere Dybala e Pellegrini o Zaniolo dietro il centravanti inglese.

Il passaggio al 3-4-2-1, o a varianti diverse di moduli con la linea difensiva a tre, porterà allo Special One un problema assente l’anno scorso: il ballottaggio per una sola maglia tra Spinazzola, infortunato per quasi tutto il campionato, e Nicola Zalewski, che ne ha preso il posto diventando una delle più piacevoli sorprese della squadra.

Il polacco è uscito per infortunio nell’amichevole a Tel Aviv ma la diagnosi, distorsione alla caviglia destra, non preoccupa i tifosi. Zalewski, che nasce ala o trequartista, è perfettamente ambidestro. E’ un giocatore offensivo, efficace nel dribbling, brillante nelle rifiniture. Ha visione di gioco e pensiero veloce, lo confermano gli assist in Conference League contro Bodo Glimt e Leicester.

Roma, ballottaggio Zalewski-Spinazzola: Mourinho ha deciso

Roma, Zalewski o Spinazzola: la scelta di Mourinho per sognare in grande
Roma, Zalewski o Spinazzola: la scelta di Mourinho per sognare in grande (Lapresse)

Nel ruolo di terzino a tutta fascia, ha aumentato nel corso della stagione anche il suo contributo difensivo. E’ risultato infatti il primo nella rosa giallorossa per duelli vinti ogni novanta minuti, secondo per contrasti e palloni recuperati.

Spinazzola è forse meno tecnico nello stretto, ma funziona meglio in progressione. E’ un destro naturale a cui piace toccare tanti palloni, entrare dentro il campo. Può contare su più soluzioni, non a caso nel campionato 2020-21 è stato il secondo difensore per dribbling riusciti dietro solo a Theo Hernandez

L’incrocio di caratteristiche tra Spinazzola renderebbe il ritorno al 4-2-3-1 interessante. Da un lato, davanti potrebbe anche consentire di far giocare Pellegrini, Dybala e Zaniolo se dovesse rimanere alle spalle di Abraham. Dall’altro, potrebbe indurre Mourinho a far convivere Spinazzola come terzino e Zalewski come ala sulla fascia sinistra.

A giudicare dalle prime amichevoli, però, Mourinho li vede soprattutto come due alternative per il ruolo di esterno sinistro nel 3-5-2, con la possibilità di alternarli per cambiare stile di gioco e ventaglio di soluzioni offensive.

Sarebbe un modo per ridurre uno dei problemi che ha caratterizzato la Roma l’anno scorso, ovvero la difficoltà di trasformare la produzione di occasioni in gol. Otto le reti realizzate in meno rispetto al bottino teorico stimato secondo il modello dei gol attesi (59 contro 67): solo il Genoa ha chiuso il campionato 2021-22 con un bilancio peggiore. E’ da qui che la Roma riparte per sognare in grande.