Juventus, tracollo inaspettato: arrivano le scuse ufficiali

Juventus, tracollo inaspettato: arrivano le scuse ufficiali. Tiene banco la clamorosa sconfitta dei bianconeri a Monza

Seconda sconfitta in quattro giorni e una crisi ormai conclamata. Dopo il ko in Champions contro il Benfica, per la Juventus arriva la prima sconfitta in campionato: ad affondare il coltello nella crisi bianconera è il Monza fanalino di coda che ha centrato la sua prima storica vittoria in Serie A.

Juventus
Juventus (LaPresse)

I bianconeri sono rimasti a lungo in balia dei brianzoli, guidati per la prima volta in panchina dal nuovo tecnico Raffaele Palladino.

Il gol di Gytkjaer al 73′ ha fatto esplodere l’U-Power Stadium e affossato le speranze della Juventus rimasta in dieci a causa dell’espulsione di Di Maria nel primo tempo.

La crisi in casa juventina è ora ufficialmente aperta: al termine della partita l’unico a presentarsi al cospetto dei microfoni di DAZN è stato l’allenatore in seconda Marco Landucci, che ha preso il posto dello squalificato Allegri.

L’ex portiere della Fiorentina ha sottolineato come l’espulsione del Fideo abbia inevitabilmente condizionato il prosieguo della gara, complicando i piani della Juventus.

Ma al di là dell’inferiorità numerica i bianconeri non hanno quasi mai dato la sensazione di poter fare propria la partita.

Juventus, le scuse non placano la rabbia dei tifosi

Di Maria
Angel Di Maria (LaPresse)

Il protagonista in negativo della giornata è stato comunque Di Maria: l’ex attaccante di Real Madrid e Paris Saint Germain, a causa della gomitata rifilata in pieno petto ad Izzo, salterà per squalifica la sfida contro il Bologna ed è a rischio anche per quella contro il Milan.

Nel corso del pomeriggio, l’argentino ha pubblicato un post in cui ha chiesto scusa a tutti per il gesto che ha di fatto compromesso l’esito della partita.

“Voglio scusarmi con tutti per questa reazione inappropriata che ho avuto sul campo. Aver lasciato la squadra con uno in meno in un momento così difficile del campionato ci ha fatto perdere la partita”.

Di Maria si è dunque assunto in pieno la responsabilità della sconfitta contro il Monza, un ko molto pesante: “Aver perso è solo colpa mia. Mi dispiace così tanto. Sono un professionista ma anche un essere umano che commette errori e sa riconoscerli”.