Piatek, esultanza polemica e nervosismo: no alle interviste post Verona-Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:52

Piatek torna al gol ma senza sorrisi. Infatti l’attaccante del Milan, che contro il Verona interrompe un digiuno durato più di qualche tempo, esulta ma con una vena polemica: palla in rete e gesto del silenzio, chiunque si è chiesto con chi ce l’avesse e da cosa derivasse quella punta di livore. Anche Giampaolo, nel post gara, ha provato a giustificarlo: “È un ragazzo a posto, non ho notato polemiche”.

Piatek, esultanza polemica e nervosismo: niente interviste a fine partita

Piatek, gol decisivo su rigore
Piatek rompe il digiuno sotto porta su rigore a Verona (Getty Images)

Eppure la domanda resta: come mai Piatek ha reagito in quel modo? La voglia di approfondire aumenta nel momento in cui l’attaccante si rifiuta di partecipare alle interviste post partita, nonostante abbia ricevuto più d’una sollecitazione dall’ufficio stampa del Milan. Sicuramente questa segnatura è servita al ragazzo per sbloccarsi, ma per smaltire il risentimento (tutt’altro che muscolare) ci vorrà tempo. Come riporta SkySport, il numero nove rossonero non si è presentato in ‘zona mista’ per le classiche domande di rito da parte dei giornalisti.

Leggi anche –> “Milan, Inzaghi va da Piatek: “Gli darò la nove per eliminare la maledizione”