Bernardo Silva rischia squalifica per tweet razzista su Mendy

Bernardo Silva tweet razzista

Bernardo Silva è diventato protagonista di uno spiacevole evento che l’ha portato a essere indagato dalla Football Association per commenti razzisti nei confronti del suo stesso compagno di squadra Benjamin Mendy.

Il razzismo è ancora un tema caldissimo nel 2019 e la vicenda scaturita nelle scorse ore ha immediatamente fatto intervenire la federazione calcistica inglese. L’episodio è nato attraverso un tweet postato da Bernardo Silva, calciatore del Manchester City, con un messaggio ironico poco riuscito.

Bernardo Silva ride di Mendy

 Benjamin Mendy, "vittima" di un tweet ironico
Benjamin Mendy, “vittima” di un tweet ironico

Il calciatore spagnolo ha postato un’immagine del suo compagno Mendy da bambino, con al suo fianco un personaggio animato di colore protagonista di una pubblicità per cereali in Spagna. Il popolo del web e la stessa Fercalcio inglese non hanno gradito la didascalia “Indovina chi?”, accompagnata dall’emoticons che ridono.

Bernardo Silva non ha certamente pubblicato il tweet con un’intenzione razzista, ma dopo essersi reso conto della possibile mal interpretazione del messaggio e del suo cattivo gusto, l’ha immediatamente cancellato.

L’associazione anti razzista “Kick It Out” ha segnalato il post alla FA, che ha accusato Bernardo Silva di violazione aggravata delle regole FA e di “riferimenti espliciti o impliciti alla razza e/o al colore e/o all’origine etnica” e dovrà presentarsi a rispondere per tale vicenda entro il 9 ottobre.

Il tweet di Bernardo Silva su Benjamin Mendy
Il tweet di Bernardo Silva su Benjamin Mendy

Leggi anche -> UEFA contro il razzismo: partite a porte chiuse per Romania, Ungheria e Slovacchia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *