Fantacalcio, consigli formazione: chi schierare nella 7.a giornata di Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:27

Fantacalcio, consigli formazione: Kolarov da schierare nella 7.a giornata di Serie A

Sarà un weekend di big match e di grandi attese in Serie A. La settima giornata prevede il derby d’Italia tra Juventus e Inter, la sfida Torino-Napoli e un match al confine della paura tra Genoa e Milan. Questi i consigli per la formazione da schierare al Fantacalcio.

Portieri: sì a Strakosha e Dragowski

Cresce il rendimento di Dragowski, portiere della Fiorentina già capace di mantenere inviolata la porta contro la Juventus. I viola, carichi dopo la vittoria in casa del Milan, affrontano in casa l’Udinese che ha segnato solo tre gol nelle prime sei partite di questo campionato: i bianconeri non hanno mai fatto peggio nelle prime sei gare stagionali di Serie A. Dragowski, dunque, è un uomo su cui puntare. Attenzione solo al finale di partita perché il 40% dei gol subiti dalla Fiorentina in questo campionato sono arrivati negli ultimi 15 minuti di gioco.

Da schierare anche il portiere titolare dell’Atalanta contro il Lecce. Sembra favorito Gollini, uno dei portieri più in forma del campionato. Ma Gasperini potrebbe promuovere Sportiello, come la scorsa settimana, dopo la Champions League. Chi li ha entrambi, visto che i bergamaschi affrontano il Lecce, può inserire uno come titolare e l’altro in panchina.

Può essere utile puntare su Sepe, il portiere del Parma impegnato nel derby contro la Spal. Anche se dal ritorno in Serie A, nel 2018/19, il Parma ha subito gol in 18 delle 21 trasferte disputate: tra le squadre presenti sia nello scorso che in questo campionato, solo il Genoa (due) ha mantenuto la porta inviolata in meno gare esterne (tre).

La Lazio ha mantenuto la porta inviolata in tre delle ultime sei partite di campionato, tanti clean sheet quanti nelle precedenti 15 partite di Serie A per i biancocelesti. Merito anche del portiere Strakosha, decisivo in almeno tre situazioni nel 4-0 al Genoa. Contro il Bologna, è uno dei numeri uno su cui puntare.

Si può anche anche scommettere sul trionfo della paura tra Genoa e Milan, con i due allenatori a rischio esonero in caso di risultato negativo. Più Donnarumma, comunque, di Radu che ha incassato tredici gol nelle prime sei partite della stagione.

Difensori: Kolarov e Gosens, scelte da confermare

La partita interna contro il Cagliari suggerisce di continuare a puntare su Kolarov anche dopo il rigore sbagliato nell’ultimo turno.

Potrebbe rendere, anche in chiave modificatore difesa, anche assegnare un posto da titolare a Manolas, chiamato a guidare la difesa del Napoli con Koulibaly ancora squalificato, e Gosens dell’Atalanta che ha segnato al Sassuolo ed è entrato nell’ultima mezz’ora contro lo Shakhtar: nella logica del turnover, contro il Lecce dovrebbe giocare.

La Lazio impegnata a Bologna ha un leader difensivo in Acerbi che, forte di una media voto di 6,5 e di una fantamedia di 6,25, è di sicuro una garanzia.

Discorso simile vale per Pezzella, carismatico centrale della Fiorentina, e per Rrahmani, il kosovaro leader della difesa del Verona che affronta una Sampdoria in crisi di risultati e identità.

Juve-Inter è partita per grandi condottieri e difensori di personalità. Soprattutto per chi gioca con il modificatore difesa, può essere la grande occasione per De Ligt, in crescita costante. O la partita ideale per Godin, che si sta assestando nella sua nuova posizione di centrale di centro-destra nella linea a tre di Conte.

Centrocampisti: Zielinski e Chiesa, jolly al Fantacalcio

In questo momento della stagione sembra impossibile rinunciare a centrocampo a Chiesa, che forma lo strano duo d’attacco con Ribéry (consigliatissimo anche lui) nella Fiorentina di Montella.

Non sono così residuali le chances di vedere dal primo minuto Gomez nell’Atalanta contro il Lecce. La squadra di Gasperini, che ha ottenuto più punti di tutte le squadre di A nell’anno solare 2019, ha segnato tre reti da fuori area in questo campionato. Nessuna ha saputo fare di meglio finora. La sfida contro i pugliesi, che hanno concesso più gol di tutte dalla distanza (quattro) può esaltare i tiratori nerazzurri. Se Gomez dovesse andare in panchina si può puntare su Pasalic o Malinovskyi, attivo e molto pericoloso in Champions League.

Con l’infortunio di Pellegrini e Mkhitaryan, Fonseca dovrà ridefinire il trio di centrocampisti offensivi della Roma alle spalle di Dzeko. Pastore, che proprio al Cagliari ha segnato il suo ultimo gol in A, potrebbe essere una scommessa. Più sicuro puntare su Zaniolo che sarà ancora più responsabilizzato nella squadra che segna più di tutte nei primi tempi di questa Serie A.

Ancelotti a Torino dovrebbe riproporre titolare Zielinski. Contro una delle squadre più efficaci nel portare il pressing alto come il Torino, gli allunghi e i break del polacco potrebbero diventare il grande atout del Napoli.

Nel Parma, poi, i fantallenatori possono insistere su Kulusevski, in gol anche contro il Torino, o contare sul desiderio di rivincita di Kucka dopo l’infortunio che ‘ha condizionato nella prima fase della stagione.

Attaccanti: impossibile rinunciare a Zapata e Belotti

Il Torino è la squadra che ha vinto il maggior numero di match casalinghi nel 2019 in Serie A (10 su 13). In questa stagione, i granata mantengono il record di reti realizzate in seguito ad un cross in questo campionato: quattro, inclusa quella di Ansaldi nell’ultimo match contro il Parma. Due buoni motivi per puntare su Belotti, che ha timbrato cinque volte quest’anno e tante soddisfazioni ha dato al Fantacalcio.

Cinque anche i gol di Ciro Immobile, che ha superato gli screzi con Simone Inzaghi dopo la sostituzione contro il Parma. Nella sfida tra due delle sei squadre ad aver segnato solo dall’interno dell’area in campionato, non può non essere titolare.

Dzeko sta  segnando con regolarità, quattro gol su dieci tiri nello specchio in sei partite. Questo dato e una fantamedia di 8.75 consigliano di insistere sul bosniaco come punto di riferimento dell’attacco.

Punta invece alle venti reti in campionato Duvan Zapata, decisivo in Serie A e in Europa: è il valore aggiunto per l’Atalanta di Gasperini e per chiunque l’abbia comprato al Fantacalcio.

Infine, nella sfida della paura, Genoa-Milan, si può azzardare un posto da titolare per Kouamé e Leao, che con la loro velocità sembrano risentire meno della crisi delle rispettive squadre. Infine, in un big match come Juve-Inter difficile rinunciare a Cristiano Ronaldo e Lukaku, che le grandi partite possono risolverle anche con giocate individuali.

LEGGI ANCHE – Brescia-Sassuolo rinviata per morte Squinzi, ecco quando si gioca