Higuain, stessa porta e stesso gol all’Inter. La foto impazza sui social

Higuain, stessa porta e stesso gol all’Inter. La foto impazza sui social

Sembrava quasi un giocatore finito. Spostato come un pacco ingombrante: dalla Juve al Milan, dal Milan al Chelsea. Poi rispedito al mittente. Come un “reso”, un qualcosa preso e non piaciuto. Quindi restituito al mittente. Ad averceli di “pacchi” così: Gonzalo Higuain è diventato di nuovo il super bomber che i tifosi bianconeri hanno sempre amato. Spietato nel punire l’Inter: ieri a San Siro con il gol decisivo. Proprio come fece nell’aprile 2018, in una sfida che decise lo scudetto. Stessa porta, più o meno lo stesso minutaggio. E l’esultanza, uguale. Lo ha celebrato il suo compagno di squadra Douglas Costa, con un post su Instagram. E in effetti i gol sono simili, anche se nel 2018 il Pipita segnò di testa. La foto del confronto impazza sui social, e viene “salvata” a ripetizione sui telefoni dei tifosi. Da San Siro a San Siro: è nel destino del Pipita. Nel bene con la Juventus, nel male nell’esperienza negativa al Milan. Si esalta Gonzalo, con Sarri in panchina e una Juventus che è tornata ad essere sua.

Higuain: “La panchina? Sceglie Sarri. Volevo entrare e fare gol all’Inter”

Stavolta dovrà dividersi con Cristiano Ronaldo, Dybala, Douglas Costa e gli altri campioni suoi compagni di squadra. Ma il Pipita ormai sembra aver acquisito sicurezza e fiducia in se stesso: “Abbiamo fatto una grandissima partita”, ha detto dopo la gara: “L’Inter era la squadra più solida del campionato, dopo aver vinto sei gare su sei. Ma noi abbiamo giocato una partita di carattere e grande determinazione, siami riusciti a vincere. La panchina? Sono scelte che prende il mister: Dybala stava facendo ottime cose, ha fatto un grande gol. Io volevo giocare, anche entrando se necessario, per dare una mano la squadra. L’ho fatto, ho fatto un bel gol. Sono contento”. Per il Pipita è il terzo centro stagionale: “Punto sempre  fare il massimo. E’ un ottimo inizio di stagione, ma bisogna proseguire su questa strada. Ora arriva la sosta, serve restare concentrati”.

Leggi anche – Inter-Juventus, pagelle e voti Gazzetta dello Sport: Dybala meglio di Higuain

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *