Milan, da Leonardo a Giampaolo: statistiche e rendimento dei 9 allenatori in 10 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:05

Marco Giampaolo, il Milan lo esonera dopo 7 giornate

Il Milan si appresta a cambiare nuovamente allenatore. E’ durata appena tre mesi, a meno di clamorosi colpi di scena, l’avventura di Marco Giampaolo sulla panchina rossonera. Arrivato al termine della scorsa stagione per sostituire l’esonerato Gattuso, l’ex tecnico della Sampdoria non è riuscito, nel poco tempo che gli è stato concesso, a convincere la dirigenza con il proprio credo calcistico del quale, finora, va detto, nelle prime 7 giornate di campionato, si è visto davvero pochissimo in campo.

Tre vittorie e quattro sconfitte, questo il ruolino di marcia in Serie A del Milan a inizio stagione. Un rendimento ben al di sotto delle aspettative che ha spinto Maldini, Boban, Gazidis e Massara a cambiare rotta. Se fino agli anni di Ancelotti (e in parte all’inizio con Allegri), per il Milan, cambiare allenatore era considerato un sacrilegio, nell’ultima decade, gli avvicendamenti in panchina per i rossoneri sono diventati un’abitudine.

Allenatori Milan: il rendimento dei tecnici degli ultimi 10 anni

Di seguito, ripercorriamo la storia, con statistiche e rendimento dei 9 allenatori che si sono succeduti sulla panchina del Milan negli ultimi dieci anni.

Leonardo (stagione 2009-2010)

Presenze e score: 48 partite (23 vittorie, 13 pareggi, 12 sconfitte)

Rendimento:
Serie A:
terzo posto
Champions League:
 eliminazione ottavi contro Manchester United (2-3; 0-4)
Coppa Italia: 
eliminazione quarti con Udinese (0-1)

Massimiliano Allegri (2010-gennaio 2014)

Presenze e score: 178 partite (91 vittorie, 48 pareggi, 38 sconfitte)

Rendimento:
Serie A: 
 Scudetto (2010-11); secondo posto (2011-12); terzo posto (2012-13)
Champions League: eliminazione ottavi contro il Tottenham (2010-11; 0-1; 0-0), sconfitta ai quarti con il Barcellona (2011-12; 0-0; 3-1), eliminazione agli ottavi con il Barcellona (2012-12; 2-0; 0-4)
Coppa Italia: eliminazione semifinale con il Palermo (2010-11; 2-2; 2-1), sconfitta in semifinale con la Juventus (2011-12; 1-2; 2-2), eliminazione ai quarti con la Juve (2012-13; 2-1 dts)
Vince la Supercoppa Italia contro l’Inter (2-1, edizione 2011).

Allegri è stato esonerato nel gennaio 2014 dopo la sconfitta contro il Sassuolo in campionato, 4-3, con poker di Berardi. Viene sostituito da Clarence Seedorf, a stagione in corso.

Massimiliano Allegri nel mirino del Tottenham
Allegri, vincitore dell’ultimo Scudetto del Milan

Clarence Seedorf, (gennaio-giugno 2014)

Presenze e score: 22 partite (11 vittorie; 2 pareggi, 9 sconfitte)

Rendimento:
Serie A:  ottavo posto
Champions League: eliminazione ottavi di finale con l’Atletico Madrid (edizione 2013-14; 0-1; 4-1), in quella che resta l’ultima partita disputata dal Milan nella competizione l’11 marzo 2014.

Seedorf è stato esonerato a fine stagione e sostituito da Filippo Inzaghi, “promosso” dalla Primavera.

Filippo Inzaghi (stagione 2014-15)

Presenze e score: 40 presenze (14 vittorie; 13 pareggi, 13 sconfitte)

Rendimento:
Serie A: decimo posto
Coppa Italia: eliminazione ai quarti di finale con la Lazio (0-1)

Esonerato dopo una stagione. Gli subentra Sinisa Mihajlovic

Sinisa Mihajlovic (giugno 2015-aprile 2016)

Presenze e score: 38 partite (19 vittorie; 10 pareggi, 9 sconfitte)

Rendimento:
Serie A: lascia la panchina con il Milan al settimo posto
Coppa Italia: Il Milan raggiunge la finale con la Juventus

Mihajlovic è stato esonerato alla 32.a giornata dopo la sconfitta interna con la Juve (1-2). Sostituito da Cristian Brocchi.

Cristian Brocchi (aprile-giugno 2016)

Presenze e score: 7 presenze (2 vittorie; 2 pareggi; 3 sconfitte)

Rendimento:
Serie A: settimo posto
Coppa Italia: Sconfitta in finale con la Juventus (0-1 dts)

Il breve periodo in panchina di Brocchi si conclude con l’esonero a giugno e la sostituzione con Vincenzo Montella.

Montella a rischio esonero
Montella, ultimo allenatore del Milan a vincere un trofeo

Vincenzo Montella (giugno 2016 – novembre 2017)

Presenze e score: 64 partite (33 vittorie; 13 pareggi, 18 sconfitte)

Rendimento:
Serie A: settimo posto (campionato 2016-2017) con qualificazione all’Europa League. Esonerato a stagione in corso in quella successiva
Coppa Italia: eliminazione con la Juve ai quarti di finale (2016-2017)
Vince la Supercoppa Italiana ’16 contro la Juve in finale (1-1; 3-4 dopo i calci di rigore)

Esonerato a novembre 2017 dopo il pareggio interno (0-0) contro il Torino. Gli subentra Gattuso, all’epoca allenatore della Primavera.

Gennaro Gattuso (novembre 2017- maggio 2019)

Presenze e score: 82 partite (40 vittorie, 22 pareggi, 20 sconfitte)

Rendimento:
Serie A: sesto posto (campionato 2017-18); quinto posto (2018-2019)
Europa League: eliminazione ottavi con l’Arsenal (2017-18; 0-2; 3-1), eliminazione fase a gironi (2018-19 con Betis, Olympiakos e Dudelange)
Coppa Italia: sconfitta in finale con la Juve (4-0; 2017-18). Eliminazione in semifinale con la Lazio (2018-19; 0-0; 0-1)

Marco Giampaolo (luglio 2019)

Presenze e score in Serie A: 7 partite (3 vittorie e 4 sconfitte)

Leggi anche – #PioliOut, l’hashtag di contestazione dei tifosi del Milan spopola sui social