Juventus, Buffon confessa: “Sono tornato per vincere la Champions”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:35

Buffon Juventus

Quest’anno la Juventus può contare anche su Gianluigi Buffon. La missione del portiere bianconero, tornato dopo l’anno al Psg, è molto chiara e si chiama Champions League. Lo riporta in prima pagina Tuttosport, che si apre con le parole del campione del mondo, ieri nominato ambasciatore dell’Onu. Qui sotto vi riportiamo un estratto della sua intervista.

Sull’Inter: “E’ la rivale numero uno per lo scudetto. Lo dico perché conosco Antonio Conte, il suo modo di insegnare calcio e di trasmettere convinzione. La vittoria a San Siro è stata importante, la squadra mi ha entusiasmato come nella rimonta di Madrid”.

Sul ritorno: “Sulla scelta di tornare a Torino ha pesato per il 51% la famiglia, poi la possibilità di conquistare la Champions. Sono sicuro che abbiamo qualche possibilità, non vedo più squadre così favorite, te la vai a giocare con tutte. Sarebbe impagabile vincerla con i compagni di una vita, certi tifosi e dirigenti che mi hanno accompagnato per una carriera”.

Sulla Nazionale: “Mi fa piacere l’idea del ct Mancini e della Federazione, che è qualcosa di non dovuto. Accetterei di giocare un’ultima partita solo nel momento del mio ritiro, prima non avrebbe senso. Ai tempi passati ero turbato per un’altra cosa, un discorso d’orgoglio che ho molto chiaro nella mia testa e di cui magari parlerò a tempo debito”.

Su Sarri: “E’ una persona molto intelligente, nel modo di gestire la squadra, cambiare tatticamente a seconda dei giocatori o dell’esigenza, si sta dimostrando un allenatore di primissimo livello e con grandi idee”

Leggi anche – Nazionale, Buffon può tornare: possibile partita d’addio per il portiere