Juventus, nuovo caso Emre Can: “Non gioco e non sono felice”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Emre Can Juventus

Alla Juventus si è riaperto il caso Emre Can. Ogni pausa per le nazionali è l’occasione per riaprire il caso e alimentare la polemica dello scarso utilizzo con Sarri. Il tedesco infatti, come era successo circa un mese fa, si è sfogato dopo la partita giocata con la Germania.

Nello specifico, al termine dell’amichevole contro l’Argentina, ha rilasciato queste dichiarazioni in zona mista: “Al momento non sono felice. Non sto giocando molto, al contrario della scorsa stagione, nella quale ho giocato gare importanti. Come posso migliorare la situazione? Facendo bene. Non ho ancora avuto la mia occasione, ma credo che l’avrò al mio ritorno”.

Juventus, Emre Can si sfoga: vuole tornare protagonista

Di fatto Emre Can ha ragione, ma le sue uscite pubbliche rischiano di peggiorare la situazione. Intanto il tedesco, pur non giocando alla Juventus, è stato convocato e lanciato da titolare in difesa da Joachin Low: “Sono molto grato al ct, perché mi ha convocato pur non giocando molto. Mi ha dato una chance, per questo sono felice di essere sceso in campo”.

L’occasione è stata sfruttata nel migliore dei modi, perchè l’ex Liverpool ha giocato tutti i novanta minuti ed è stato uno dei migliori in campo, sperando che Sarri abbia visto la partita e si sia convinto di farlo rientrare nel progetto, dopo l’esclusione dalla lista Champions. Per adesso non è mai partito titolare, solo tre spezzoni in campionato con Napoli, Spal e Inter: troppo poco per renderlo felice.

Leggi anche – Juventus, nessun rischio con Ramsey: il Galles lo risparmia