Argentina-Ecuador 6-1: segna Pezzella, Lautaro e Paredes discutono per un rigore

Argentina-Ecuador 6-1: segna Pezzella, Lautaro e Paredes discutono per un rigore

C’è anche il difensore della Fiorentina, German Pezzella, nel 6-1 dell’Argentina sull’Ecuador allo stadio Martinez Valero a Elche, nella Comunidad valenciana. Non gioca Messi, ma l’Ecuador si rivela avversario decisamente modesto. Ora il ct inizierà a fare sul serio per preparare la Copa America.

Argentina: Lautaro e Paredes, un rigore per due

La saga dell’Albiceleste e’ stata inaugurata da Lucas Alario che, dopo soli 20′, ha battuto il portiere ecuadoriano Pedro Ortiz. L’attaccante del Bayer Leverkusen ha segnato di testa e dato seguito alla rete nel 2-2 contro la Germania nell’amichevole di mercoledì. Alario non segnava in nazionale dalla sfida contro Singapore nel 2017 e con questa rete ha raggiunto le tre reti in stagione, due con l’Argentina e una sola con il Bayer.

Un autogol di Espinoza ha regalato il 2-0 al 27′ e l’ex romanista Paredes su rigore ha calato il tris al 32′. Nell’occasione, come contro il Messico, si avvicina anche per battere il penalty anche Lautaro Martinez. “Anche lui aveva voglia di calciare il rigore, però spettava a me” ha detto l’ex Roma, che è il rigorista designato. “Ma non è successo nulla. Era importante chiudere con una vittoria e giocando bene. Stiamo costruendo una squadra molto forte”.

Argentina-Ecuador 6-1: segna Pezzella, Lautaro e Paredes discutono per un rigore

Bene Lautaro e Dybala, segna anche Pezzella

Nella ripresa Dybala ha preso il posto di Lautaro Martinez. L’incontro prosegue facilmente per l’Argentina, anche dopo l’autorete di Mena che consente alla nazionale di Jorge Celico di accorciare le distanze. L’Ecuador si rivela ancora troppo difensivo e nel finale lìArgentina dilaga con le reti di Pezzella su assist di Dybala, di Dominguez, promesso al Bologna, e Ocampos.

Scaloni, come aveva anticipato prima della partita, si è concesso un’ultima partita per sperimentare. Poi dai prossimi impegni il ct inizierà a costruire il gruppo per la Copa America e le qualificazioni al Mondiale del Qatar nel 2022. Funziona, al netto di una difesa ecuadoriana tutt’altro che solida, l’intesa tra Alario e Lautaro. Dunque, la formula del doppio centravanti per il futuro appare una strada sostenibile. Al “Toro” manca solo il gol, ma il centravanti dell’Inter si muove bene, dialoga con facilità con il “Pipa” e con De Paul, tra i più positivi a centrocampo.

Si inserisce bene anche Dybala che, oltre all’assist per Pezzella, ha anche sfiorato la rete in almeno tre occasioni. Game, set and match Argentina.

LEGGI ANCHE -> Argentina-Messico 4-0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *