Cristiano Ronaldo, ecco perché può battere il record di Pele

Ronaldo 700 gol complessivi

Cristiano Ronaldo “è meglio di Pele“, ha detto il suo agente Jorge Mendes. E può superare il suo record di 767 gol “ufficiali”, molti meno degli oltre mille che gli vengono accreditati calcolando anche amichevoli ed esibizioni.

Cristiano Ronaldo, i 700 gol nella storia

Contro l’Ucraina, durante la sfida a Kiev per le qualificazioni a Euro 2020 con la maglia del Portogallo, Cristiano Ronaldo ha segnato la sua rete numero 700 tra i professionisti. Il fenomeno portoghese, orgoglioso del risultato personale anche se non ha evitato la sconfitta della sua nazionale battuta 2-1, consolida così il primato di miglior realizzatore fra i calciatori in attività, davanti a Lionel Messi (672 gol), fresco di Scarpa d’Oro, e Zlatan Ibrahimovic (534).

Nel corso della sua stratosferica carriera, CR7 ha segnato in 21 competizioni ufficiali differenti, fra cui 127 reti in Champions League. Ha realizzato 442 gol di destro, 129 di sinistro, 127 di testa. E’ andato a segno con quattro squadre diverse: 5 reti per lo Sporting Lisbona, 118 per il Manchester United, 450 per il Real Madrid, 32 per la Juventus. A cui si aggiungono i 95 in 162 partite in nazionale, di cui 74 in gare ufficiali. E’ il capocannoniere nelle fasi finali degli Europei, 9 gol come Platini, e nelle qualificazioni europee per la Coppa del Mondo (30 reti).

Cristiano Ronaldo, ancora 67 reti per eguagliare Pele

“Settecento gol è un numero straordinario, che non tutti possono raggiungere, per questo ringrazio i miei compagni, gli allenatori e tutte le persone che mi hanno consentito di essere il giocatore che sono oggi” ha detto in un video su Sky Sport. “Ora non ripenso alla mia carriera, voglio solo godermi la possibilità di giocare a calcio e ringraziare chi mi ha aiutato a raggiungere questo traguardo. Voglio continuare a segnare”.

Ronaldo ha segnato 700 gol in 976 partite. Mantenendo questa media, per realizzarne altri 67 e raggiungere Pele serviranno 93 incontri, nel suo caso una stagione e mezza. Un tempo ragionevole per pensare di superare O’Rey nella classifica dei goleador di tutti i tempi.

“I numeri non mentono” ha detto il suo agente Jorge Mendes al quotidiano Tuttosport, “e illuminano il modo schiacciante in cui Cristiano Ronaldo frantuma i record, che lo elevano alla categoria del miglior giocatore nella storia del calcio e con una grande differenza rispetto al secondo, per tutto quello che ha ottenuto al servizio dei diversi club che ha rappresentato, sia in Inghilterra o in Spagna o ora in Italia, ma anche con la Nazionale portoghese. Con Cristiano Ronaldo, il Portogallo ha già giocato tre finali, vincendone due”.

LEGGI ANCHE -> Chi sono gli altri cinque bomber con oltre 700 gol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *