Ragatzu nei guai: rinviato a giudizio per stalking

Ragatzu nei guai, rinviato a giudizio per stalking

Daniele Ragatzu, attaccante del Cagliari, non è stato convocato per la trasferta contro il Torino. Ufficialmente si parla di attacco febbrile. Il tecnico Rolando Maran non ha voluto commentare ulteriormente. Due giorni fa, però, la Procura di Tempio ha rinviato a giudizio Ragatzu per maltrattamenti e stalking ai danni della ex compagna.

Le accuse a Ragatzu: aggressioni alla ex compagna

Ragatzu ha debuttato in Serie A già nella stagione 2008-09. Di lui si parlava come di un grande talento, mai del tutto esploso. Originario di Quartu Sant’Elena, è tornato in questa stagione al Cagliari nell’anno del centenario dopo tre stagioni di ottimo livello all‘Olbia. E proprio a questo periodo, tra l’ottobre del 2016 e lo stesso mese del 2017, che risalgono i fatti contestati. Secondo le accuse, Ragatzu avrebbe moltiplicato per gelosia le aggressioni fisiche e verbali verso la compagna di allora, anche al termine della loro convivenza. I problemi avrebbero coinvolto anche la famiglia della ragazza, che alla fine della relazione ha deciso di tornare a vivere in casa dei genitori. Per questi episodi, Ragatzu è stato rinviato a giudizio.

Adesso, la palla passa al Giudice per le indagini preliminari. Il numero 26 rossoblù ha giocato finora 9’ nella prima giornata contro il Brescia. Ma da ora dovrà pensare soprattutto a difendersi dalle pesanti accuse.

LEGGI ANCHE -> Cagliari, la dedica di Nainggolan alla moglie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *