Cristiano Ronaldo, la madre accusa: “Una “mafia” non gli fa vincere i premi. Ecco perché”

ronaldo
Cristiano Ronaldo, la madre accusa: “Una “mafia” non gli fa vincere i premi. Ecco perché”

Cristiano Ronaldo è uno dei personaggi internazionali che catturano l’attenzione degli amanti del calcio di tutto il pianeta. Nella la sua carriera ha ottenuto un gran numero di titoli e premi individuali. I 5 Palloni d’oro, le 4 Scarpe d’Oro , le 2 edizioni del “The Best” e il Miglior Giocatore FIFA nel 2009 sono solo alcuni dei premi ricevuti. Alla vigilia del galà del Golden Ball (Cristiano Ronaldo e Lionel Messi sono quelli che lo hanno vinto più volte), la madre del campione della Juventus ha fatto una denuncia pubblica su una presunta mafia che si opporrebbe agli interessi di suo figlio.

La madre di Cristiano Ronaldo: “Non so se gli fanno vincere il Pallone d’Oro”

“C’è una mafia. È la parola giusta per definirlo. Sì, c’è una mafia nel calcio. Se vedi tutto quello che è successo negli ultimi tempi, si renderanno conto che è a causa della mafia”, ha detto Dolores Aveiro in un’intervista pubblicata su “Infobae“, e ha spiegato: “Se Cristiano fosse spagnolo o inglese, non farebbero quello che hanno fatto, ma visto che è portoghese, e viene da Madeira, succedono queste cose”. Parole sorprendenti. La madre di Cristiano Ronaldo ha sottolineato ciò che potrebbe accadere nella prossima edizione del Pallone d’Oro, in cui il portoghese è favorito. “Non so se lo riceverà, ma mi fido. Se analizziamo quello che ha fatto durante la stagione, penso che se lo merita”, ha concluso. Durante la sua carriera, l’attaccante della Juventus ha aggiunto 31 titoli con le sue squadre, tra le quali il Campionato Europeo del 2016, la Nations League UEFA e cinque Champions League (4 con il Real Madrid e 1 col Manchester United).

la madre di cristiano ronaldo
Dolores Aveiro con suo figlio Cristiano Ronaldo

Leggi anche – Juventus, rigore a Cristiano Ronaldo: il fratello di Insigne polemico sui social: “Siete la rovina del calcio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *