Torino-Juventus, Sarri: “Vittoria solida, difficile essere belli. Classifica ora senza significato”

Sarri nel post gara contro il Torino
Sarri nel post gara contro il Torino (Getty Images)

La Juventus vince il derby della Mole. Il derby contro il Torino lo decide De Ligt, protagonista anche di un episodio da moviola, soddisfazione per Sarri che trova tre punti importanti e risponde alla vittoria dell’Inter, avvenuta nel pomeriggio, contro il Bologna. La sfida a distanza per la vetta della classifica continua colpo su colpo. La Vecchia Signora torna in testa, ma Conte non molla. Il commento del tecnico bianconero nel post partita:

Le è piaciuta la Juventus di stasera?

“La squadra mi è piaciuta, perchè la partita era difficile. Loro aggressivi, noi abbiamo controllato bene e poi siamo usciti al meglio da una partita sporca. Match solido e tosto ne siamo venuti a capo, quindi bene così”.

Anche se siete stati meno spettacolari del solito…

“Questa era una partita difficile. La spettacolarità in tali partite è un surplus. Se viene bene, altrimenti giochiamo reagendo con armi e risorse non propriamente nostre. Reagire nella difficoltà è un buon segnale. Per lo spettacolo ci sarà tempo”.

Torino-Juventus, Sarri: “Partita solida e sporca, vittoria difficile”

Gli attaccanti come li ha visti? Meglio Ramsey o Bernardeschi?

“Federico ha più accelerazioni di Ramsey, l’altro è più un palleggiatore. Il secondo è più riposato ma non ha ancora i novanta minuti nelle gambe. Poteva fare fatica, ma si è fatto trovare pronto. Così come Higuain e Dybala”.

Siete a sette punti sulla terza, per il vertice ormai è corsa a due?

“Sette punti sulla terza, non è detto. Loro devono ancora giocare (Atalanta ndr). Restano 27 partite. Zero calcoli. Serve mettere dentro punti e ragionare gara dopo gara”.

De Sciglio: un commento alla sua prestazione

“De Sciglio in crescita dopo il lungo periodo di inattività. Partita di discreto livello la sua, sta ritrovando confidenza per gradi”.

De Ligt non sembra ancora al meglio, ha ancora bisogno di tempo?

“Il rodaggio è obbligatorio. Viene da un campionato più aperto e meno tattico, questo ragazzo deve fare un periodo di apprendistato. Dopo qualche minuto di impasse ha fatto una buona gara”.

 

Leggi anche –> Serie A, highlights Torino-Juventus: gol e sintesi partita – VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *