Cristiano Ronaldo ha “maledetto” il Real Madrid: mancano i gol di CR7

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo ha “maledetto” il Real Madrid: mancano i gol di CR7

A Madrid resta un cruccio di nome Cristiano Ronaldo. La sua partenza nell’estate del 2017 ha lasciato un vuoto, anzi due. Il primo è l’assenza di un sostituto: il presidente Florentino Perez non ha ancora rimpiazzato il suo ex top player con un giocatore di altrettanta importanza. Ma soprattutto, Cristiano Ronaldo ha lasciato una “maledizione” da cui il Real Madrid difficilmente si riesce a liberare: quella del gol.

Real Madrid, senza Cristiano Ronaldo il gol fa fatica

Come evidenzia un’analisi di “Marca“, ai Blancos manca quello spirito offensivo di una volta. Cristiano Ronaldo ha lasciato le briciole. Benzema è sempre rimasto lontano dai livelli del portoghese, e nessun volto nuovo è emerso nella classifica dei cannonieri madrileni di queste ultime due stagioni. Nessuno in grado di imporsi e candidarsi come legittimo erede di Cristiano Ronaldo. Come se il campione portoghese si fosse portato via dal suo armadietto anche i gol e quel cinismo sotto porta che nella capitale spagnola sembra non esserci più come prima.

Zinedine Zidane
L’allenatore del Real Madrid Zinedine Zidane

Ma anche alla Juventus CR7 sembra aver perso il cinismo

Jovic e Hazard non si stanno dimostrando in grado di paragonarsi a Ronaldo per i gol segnati. Del resto i dati inchiodano il Real Madrid: secondo le statistiche di Opta, i Blancos hanno tirato 209 volte segnando 24 reti. Sono entrati l’11,48% dei gol. Dato che peggiora rispetto a quello della scorsa stagione, dove la percentuale era del 14,79%. Quando c’era Cristiano Ronaldo, questo tipo di statistica saliva al 20%, ossia un tiro su cinque diventava gol. Ora quasi uno su dieci. Un’ombra che Cristiano Ronaldo ha lasciato al Bernabeu, ma va detto che nemmeno alla Juve si fanno salti di gioia. Anche in bianconero (pur non incidendo sul rendimento della squadra) Cristiano Ronaldo segna come un giocatore normale: ad oggi per fare gol ha dovuto tirare 18 volte in porta, in media. Che il divorzio dal Real Madrid non abbia fatto bene nemmeno a lui? Ecco perché a Madrid si vaneggia di un improbabile ritorno di CR7 a fine stagione. Un sogno, o semplicemente un desiderio.

Leggi anche – Cristiano Ronaldo, la madre accusa: “Una “mafia” non gli fa vincere i premi. Ecco perché”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *