Bundesliga: Bayern Monaco, poker d’orgoglio al Borussia Dortmund

Bundesliga: Bayern Monaco, Lewandowski e Gnabry stendono il Borussia Dortmund
Bundesliga: Bayern Monaco, Lewandowski e Gnabry stendono il Borussia Dortmund

L’orgoglio del Bayern Monaco decide il primo “Klassiker” di Bundesliga. Finisce 4-0 con i gol del solito Lewandowski (doppietta) e di Gnabry. L’incubo del Borussia si completa con l’autogol di Hummels che invano tenta di anticipare Thiago Alcantara. Il Bayern, con un’infallibile macchina da gol davanti, si rilancia dopo l’1-5 in casa dell’Eintracht Francoforte, peggior sconfitta dei bavaresi negli ultimi dieci anni.

Il Bayern domina il “Klassiker”

Il Bayern prende da subito il controllo del “Klassiker” e passa al 17′: Pavard buca la difesa di Favre sulla destra e inventa un cross perfetto per la testa di Lewandowski che si materializza in area e batte Bürki. Il Borussia, che non subiva gol da tre partite, vacilla. Al 38′ l’arbitro annulla per fuorigioco il raddoppio di Gnabry che domina la scena e al 43′ chiama Burki a una parata non scontata su un sinistro dalla distanza. Gli ospiti tirano per la prima volta alla fine del primo tempo, con Witsel, che gira sull’esterno della rete la punizione dalla destra di Guerreiro.

Il gol del raddoppio è maturo e arriva all’alba del secondo tempo. Muller, che non segna da 20 partite in Bundesliga (digiuno più lungo della carriera) riceve da Alaba in posizione regolare, come il VAR certifica smentendo l’iniziale decisione del guardalinee; crossa in mezzo e Gnabry da due passi fa 2-0.

Il Borussia incassa la 46ma sconfitta contro il Bayern che ha vinto le ultime sei sfide all’Allianz Arena con un bilancio che non lascia spazio a troppi commenti: 24 gol segnati e solo 3 subiti. Segna ancora Lewandowski nel finale, prima del poker al termine di un’azione ispirata da Perisic, entrato da poco. Chissà quanto sarà stato pagato il polacco al Fantacalcio di Bundesliga.

LEGGI ANCHE -> Wenger al Bayern: “Dialogo aperto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *