Juventus-Milan, Pioli: “Sono più forti ma hanno punti deboli. Si parte da 0-0. Ibra? Vedremo a gennaio”

Stefano Pioli in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Milan
Stefano Pioli in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Milan

Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Milan, partita valida per la dodicesima giornata di Serie A.

Il tecnico rossonero ha risposto alle domande dei giornalisti analizzando la gara di domani: “Le grandi sfide sono grandi opportunità. Sappiamo che la Juventus è la più forte di Italia e una delle più forti d’Europa, ma io mi fido dei miei giocatori. In queste giornate abbiamo commesso errori in alcuni episodi dove non siamo stati precisi, ma possiamo giocarcela alla pari con tutti. Domani sera dobbiamo fare una prestazione superiore a tutti. Vincere ci aiuterebbe molto”.

Pioli commenta le voci su Ibrahimovic

Il tecnico rossonero ha parlato anche dei rumors di mercato che hanno accompagnato la settimana del Milan: Ibrahimovic? Non parliamo del mercato di gennaio adesso”. Poi ha aggiunto: “Ai tifosi chiedo sostegno. Suso è recuperato per la gara di domani. I giocatori votano me come bravo allenatore se vincono. Io sono forte con loro”.

“La Juventus di Sarri è dominante e completa”, ha detto Stefano Pioli, che prosegue: “L’intensità è determinante in una sfida come quella di domani. La Juve ha fisicità, sa leggere le situazioni, ma anche loro hanno dei punti deboli. Noi dobbiamo attaccare lì dove sappiamo e metterli in evidenza queste loro debolezze. Io mi fido dei miei ragazzi, siamo  pronti a lottare e combattere, non ci arrendiamo. Le gare iniziano tutte 0-0 e si gioca 11 contro 11, poi vediamo che succede” conclude l’allenatore rossonero.

Leggi anche -> Juventus-Milan, precedenti sconfortanti per Pioli: 14 sconfitte su 17 partite

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *