Al-Thani vuole il Napoli, pronto mezzo miliardo: De Laurentiis non dà segnali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:37
De Laurentiis
Al-Thani vuole acquistare il Napoli, ci sarebbe già l’offerta

A Napoli il clima continua ad essere teso, i rapporti fra squadra, allenatore, presidente e tifoseria ultimamente non sono sereni. Anzi, la contestazione dei tifosi prosegue in merito all’ormai risaputo ammutinamento del collettivo nei giorni scorsi. È stata la goccia in grado di far traboccare un vaso più che ricolmo, intanto De Laurentiis – che attualmente è in America – sembrerebbe tentato di passare la mano. Cedere il Napoli, fino a qualche tempo fa sembrava un’utopia: lui che l’ha riportato, forse, ai fasti di un tempo dopo averlo acquistato quando la situazione non era delle migliori, la suggestione di mollare tutto ora sarebbe alimentata anche dall’indiscrezione che giunge dall’Inghilterra.

Al-Thani pronto ad acquistare il Napoli, c’è l’offerta. Nessun segnale da De Laurentiis

Come riporta il Daily Mail, infatti, la famiglia dello sceicco Al-Thani (proprietario del PSG) sarebbe interessata a prelevare la società partenopea: pronti – sempre secondo la stampa inglese – 560 milioni di euro per chiudere l’operazione di compravendita e procedere all’acquisizione del pacchetto azionario di maggioranza del Napoli. Il medesimo nucleo qualche tempo fa mostrò interesse anche per un altro club di Serie A: la Roma di Pallotta.

Che gli sceicchi guardino all’Italia non è una novità, la curiosità sarà capire come potrà eventualmente reagire De Laurentiis alla corte dei possibili acquirenti. Attualmente il patron partenopeo è negli States per questioni cinematografiche, un paio di settimane lontano dall’Italia magari porteranno consiglio. Certamente finora la proprietà del Napoli non ha mostrato l’intenzione di voler cedere il pacchetto azionario. Tuttavia le frizioni dell’ultimo periodo potrebbero incidere in un senso piuttosto che un’altro, gli sceicchi aspettano.

Leggi anche –> Napoli-Genoa: fischi alla squadra. De Laurentiis lascia lo stadio infuriato| VIDEO