Maradona, ufficiale l’addio al Gimnasia: il comunicato del club

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:37
Maradona, ufficiale l'addio al Gimnasia: il comunicato del club
Maradona, ufficiale l’addio al Gimnasia: il comunicato del club

Dopo soli due mesi l’avventura di Diego Armando Maradona sulla panchina del Gimnasia potrebbe essere già giunta ai titoli di coda. Secondo le ultime indiscrezioni provenienti dall’Argentina, il possibile addio del Pibe de Oro al club di La Plata sarebbe legato alla mancata conferma dell’attuale presidente, Gabriel Pellegrino. Tra una settima ci saranno le elezioni per la nomina del nuovo patron. A quanto pare, l’attuale numero uno del Gimnasia non avrebbe intenzione di ricandidarsi.

Maradona, la compagna svela: “Lascerà il Gimnsia. Può andare all’Argentinos”

Venuto a conoscenza di questa notizia, Maradona avrebbe deciso di interrompere anzitempo la sua avventura con il club di La Plata. Pellegrino, infatti, è stata una figura importante per l’approdo dell’ex giocatore del Napoli al Gimnasia. Senza di lui, l’argentino sarebbe pronto a rassegnare le dimissioni. A confermare questa ipotesi, poi, ci sarebbe anche la compagna di Maradona, Rocio Oliva, che, durante un’intervista a Fox Sport, ha confessato: “Ha già deciso, andrà via sicuramente. Diego è fatto così. Pellegrini l’ha portato con sé. Se va via, se ne va anche Diego”. La ragazza ha poi proseguito svelando un altro retroscena inatteso: “Ci sono almeno due squadre pronte a prenderlo, una è l’Argentinos”. In caso di addio al Gimnasia, dunque, Maradona potrebbe rimanere in patria, trasferendosi alla guida dell’Argentinos (attualmente primo a pari punti con Boca Juniors e Lanus).

Maradona, ufficiale l’addio al Gimnasia: “A Diego piaceva lavorare qui”

Adesso è ufficiale: Diego Armando Maradona non è più l’allenatore del Gimnasia. Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi è arrivata la conferma da parte del presidente del club, Gabriel Pellegrino, che ha dichiarato: “La prossima settimana ci saranno le votazioni ed il prossimo allenatore sarà scelto dal candidato vincente. A Diego piaceva lavorare qui, piaceva il nostro club, si è dimostrato più all’altezza lui che la nostra dirigenza. Non è più il nostro tecnico e non continueranno con noi nemmeno i suoi collaboratori”.

Leggi anche -> Maradona, niente panchina: il Newell’s lo mette sul trono per il suo 59mo compleanno