Europei 2020, le fasce per il sorteggio dei gironi: l’Italia rischia grosso

Europei 2020, le fasce per il sorteggio dei gironi
Europei 2020, le fasce per il sorteggio dei gironi: l’Italia rischia grosso

Sono stati resi noti dalla Uefa le fasce per il sorteggio dei gironi dell’Europeo del 2020. L’Italia è, come annunciato, testa di serie. Ma nonostante ciò c’è il rischio di finire in un gruppo difficile.

Europei 2020, sorteggi dei gironi il 30 novembre

I sorteggi per i gironi si svolgeranno il prossimo 30 novembre a Bruxelles. Nell’urna numero 1, quella delle teste di serie, ci saranno Italia, Belgio, Inghilterra, Germania, Spagna e Ucraina. Nella fascia 2 Francia, Polonia, Svizzera, Croazia, Olanda e Russia. Nella fascia 3 Portogallo, Turchia, Danimarca, Austria, Svezia e Repubblica Ceca. Infine nella fascia 4 Galles, Finlandia più le quattro vincitrici degli spareggi. A questo punto l’Italia rischia due volte: potrebbe finire con Francia e Portogallo (campioni del mondo e d’Europa in carica). Invece è escluso l’accoppiamento con Russia, Olanda e Danimarca, che sono nazioni ospitanti come l’Italia e quindi non potranno sfidarsi nei gironi. Gli Europei 2020 cominceranno il 12 giugno a Roma. La fase a gironi andrà avanti fino al 24 giugno. Le prime due classificate di ogni girone e le quattro migliori seconde accedono agli ottavi, quindi si procede a eliminazione diretta. Lo stadio di Wembley ospiterà le semifinali e la finale.

Europei 2020, le fasce per il sorteggio dei gironi: l'Italia rischia grosso
Europei 2020, le fasce per il sorteggio dei gironi: l’Italia rischia grosso

Le quattro fasce

FASCIA 1: Italia, Belgio, Inghilterra, Germania, Spagna e Ucraina

FASCIA 2: Francia, Polonia, Svizzera, Croazia, Olanda e Russia

FASCIA 3: Portogallo, Turchia, Danimarca, Austria, Svezia e Repubblica Ceca

FASCIA 4: Galles, Finlandia più le quattro vincitrici degli spareggi

Leggi anche – Qualificazioni Europei, highlights Italia-Armenia: gol e sintesi VIDEO

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *