Cori a Balotelli, il Verona vince il ricorso: revocata la squalifica del settore

Verona Balotelli
Cori a Balotelli, il Verona vince il ricorso: revocata la squalifica del settore

I tifosi dell’Hellas Verona, incriminati per i cori razzisti contro Balotelli, sono stati graziati. La Corte Sportiva d’Appello della FIGC, dopo il ricorso della società scaligera, ha cambiato idea, togliendo la squalifica del Bentegodi. Nessuna punizione per il settore “Poltrone Est”, la spicchio di stadio da cui erano arrivati gli ululati nei confronti di Balotelli durante Verona-Brescia del 3 novembre scorso. Una decisione discutibile che permette a quei tifosi di salire sugli spalti nella partita di domenica contro la Fiorentina.

Cori Balotelli: sospesa la pena per i tifosi del Verona

Questo il comunicato ufficiale: “La Corte Sportiva d’Appello Nazionale della FIGC, in merito al ricorso presentato da Hellas Verona FC con l’Avv. Stefano Fanini, sulla chiusura del settore Poltrone Est in occasione del match Hellas Verona – Fiorentina, ha disposto un supplemento istruttorio e nelle more ha sospeso la sanzione”.

Dopo la sospensione della pena, sono arrivate le prime reazioni dal direttore operativo del Verona, Francesco Baresi: “Siamo soddisfatti del provvedimento. E’ ragionevole perché non era giusto colpevolizzare un intero settore. In un momento delicato siamo riusciti a vincere il ricorso, evidenziando nei dettagli le varie incongruenze degli atti ufficiali di gara. Durante la gara sono state messe in atto tutte le iniziative possibile a livello gestionale e preventivo. La società ha collaborato con le autorità competenti per individuare eventuali colpevoli e garantire un comportamento corretto dei nostri tifosi, nel rispetto dei principi etici e morali del club. Domenica allo stadio ci saranno quasi mille bambini del Progetto Scuola, con striscioni e slogan contro ogni discriminazione”.

Leggi anche – Brescia, Balotelli cacciato dall’allenamento: tensione con Grosso. La società smentisce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *