Napoli, De Laurentiis blocca gli stipendi e “chiama” Gattuso

Napoli, De Laurentiis blocca gli stipendi e "blocca" Gattuso
Napoli, De Laurentiis blocca gli stipendi e “blocca” Gattuso

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis lotta su due fronti per portare la sua squadra fuori dalla crisi. Il primo è quello tecnico, con Ancelotti che ha piena fiducia, ma che è sotto osservazione. Il presidente si aspetta una vittoria oggi a Milano e una prestazione convincente mercoledì a Liverpool. Se le cose dovessero andare male – come si legge su Tuttosport – non si esclude una clamorosa svolta in panchina. Ancelotti rischierebbe l’esonero, e sarebbe Rino Gattuso il prescelto per sostituirlo, almeno per fare da traghettatore verso la prossima stagione.

Napoli, De Laurentiis: la guerra degli stipendi

Intanto il presidente del Napoli prosegue la sua guerra contro i calciatori, colpevoli di essersi ribellati al ritiro lo scorso 5 novembre. L’intenzione del patron è di infliggere una sanzione del 25% sugli stipendi di ottobre: a tal proposito questi sarebbero stati bloccati – come scrive Repubblica – in attesa che la multa venga comminata. In più il presidente azzurro starebbe lavorando a una causa civile per danni d’immagine, che andrebbe a colpire ancora i calciatori. E tra questi, in particolare ce ne sarebbero cinque – Callejon, Allan, Insigne, Mertens e Koulibaly – individuati come i maggiori responsabili di quanto accaduto. Per loro multe e sanzioni più severe, e si parla anche di un addio al Napoli da consumarsi entro fine stagione. Due di questi giocatori, Mertens e Callejon, sono in scadenza di contratto il prossimo giugno.

Leggi anche – Milan-Napoli probabili formazioni: Ancelotti fa fuori due big. Pioli rilancia Bonaventura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *