Fiorentina, Pradè: “Chiesa apre al rinnovo. Juventus? Nessun contatto”

Fiorentina-Chiesa: è rottura. No al rinnovo, scatta l'asta per gennaio
Fiorentina-Chiesa: è rottura. No al rinnovo, scatta l’asta per gennaio

E’ finito poco dopo le 12.50 il confronto di questa mattina tra il presidente Commisso, lo staff dirigenziale della Fiorentina con il padre e l’agente di Federico Chiesa, in ballo c’è il rinnovo tanto tormentato. Barone uomo di fiducia del patron Viola ha detto ai giornalisti:“L’appuntamento era in programma da due settimane. C’è in ballo il futuro di Federico. Rinnovo? Vediamo, stiamo parlando. Siamo positivi, ha ancora due anni di contratto, è un nostro patrimonio e del calcio italiano. Con Federico ho un ottimo rapporto, ma adesso va lasciato in pace perchè deve recuperare dall’infortunio e speriamo possa essere disponibile per la prossima partita” ha concluso Barone. Non c’è una data esatta svelata per il prossimo incontro tra le parti, ci sarà, ma come in questo caso tutti cercano di mantenere il massimo riserbo.

Fiorentina, Chiesa rinnovo in bilico

Sembra esserci rottura tra Federico Chiesa e la Fiorentina: l’attaccante esterno avrebbe rifiutato la proposta di rinnovo di contratto arrivata dal presidente Commisso. Un ingaggio da 4 milioni netti a stagione più bonus, ma il calciatore non se l’è sentita di accettare. Per questo motivo il patron viola appena atterrato a Firenze non ha perso tempo, convocati subito, questa mattina, in un noto albergo della città, il padre del calciatore e il suo agente. Presenti anche il ds Pradè e Barone.

Commisso vuole mettere un punto fermo a questa vicenda e cercare. Chiesa è un campione, un punto fermo per la Viola del futuro, pesa l’esclusione dall’ultimo impegno di campionato, i più maliziosi dicono che non sia sereno. A questo punto il calciatore finisce sul mercato, forse già per gennaio: si sta già muovendo l’Inter, che offrirebbe anche Gabigol e Politano più soldi per arrivare a Federico Chiesa. Ma l’attaccante viola piace, da sempre, anche alla Juventus. Tuttavia, il presidente Commisso non vorrebbe cedere il gioiello ai bianconeri, sia per la storica ostilità dei tifosi verso la Juventus, ma anche per il comportamento dei bianconeri di questa estate, ritenuto scorretto, in tutti i modi cercarono di strappare l’attaccante alla Fiorentina. Il presidente Commisso ha sempre detto “Chiesa non sarà il mio Antognoni“. Ci riuscirà davvero? Bisogna attendere.

Daniele Pradè positivo sul rinnovo di Chiesa
Daniele Pradè positivo sul rinnovo di Chiesa

Rinnovo Chiesa, Pradè tranquillizza i tifosi

Nel pomeriggio, il direttore sportivo della Fiorentina, Daniele Pradè, ha parlato in conferenza stampa, concentrandosi proprio sul caso Federico Chiesa. Il dirigente della Viola, è parso positivo davanti ai giornalisti, rassicurando i tifosi dopo una mattinata turbolenta.

Pradè ha dichiarato: “L’incontro con Chiesa è stato positivo e c’è serenità di lavorare insieme. Non abbiamo parlato della cessione e Federico rilascerà presto delle dichiarazioni, ma non è questo il momento. Abbiamo parlato di futuro e il padre Enrico ha aperto all’allungamento del contratto, non mi aspettavo neanche io andasse così bene”.

Poi ha proseguito: Chiesa alla Juve? Non si è parlato di questo oggi e ovviamente non andrà via a gennaio. Nessuna squadra mi ha chiesto di Federico. Dobbiamo smettere di parlare di questa cosa perchè per me è ridicola“. 

Su Montella infine ha concluso: “Tutti siamo sotto esame dopo domenica, ma lui non è stato messo nella migliore condizione di lavorare perchè gli ho costruito la squadra il 10 settembre. E’ una stagione particolare ma lui ha la nostra fiducia totale”. 

Leggi anche – Fiorentina, Barone: “Fiducia a Montella. Chiesa? Nessun caso. Per il contratto c’è tempo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *