Brescia-Atalanta, Grosso: “Possiamo proporre gioco. Serve più malizia. Balotelli in Nazionale? No comment”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:58
Fabio Grosso nel post partita contro l'Atalanta
Fabio Grosso nel post partita contro l’Atalanta

Il Brescia cade ancora al Rigamonti, subisce il 3-0 contro l’Atalanta e finisce ulteriormente nel baratro. La “cura Grosso” non sembra dare gli effetti sperati. Ci hanno provato a inizio di secondo tempo le Rondinelle a rientrare in gara, ma la Dea – grazie a Pasalic e Ilicic – ha chiuso il discorso ed ha aperto una voragine per i padroni di casa. Ora Grosso è sotto esame, il ritorno di Corini potrebbe essere più di un’ipotesi. Le parole del mister biancazzurro:

Arriva un’altra sconfitta, come ha visto la squadra?

“Sicuramente non è facile, abbiamo avuto timore. Giocatori della caratura dell’Atalanta une approfittano. Mi tengo solo la reazione della squadra, ma qualche ingenuità di troppo ha influito negativamente sulla gara. Sono arrivato da poco, c’è bisogno di tempo per costruire qualcosa di importante. Dobbiamo cercare di eliminare le incertezze. Le avversarie con cui dobbiamo giocarci il nostro obiettivo sono altre non l’Atalanta, abbiamo le carte in regola”

Ha in mente la strada giusta da percorrere per risalire la china?

“La strada in mente ce l’ho presente, poi ti vai a scontrare con realtà non facili da affrontare. Il primo tempo di Roma ha dimostrato che possiamo proporre gioco. Non è facile quando durante il tuo percorso incontri montagne difficili da scalare. Serve avere meno timore. La seconda frazione di oggi ho provato a infondere più coraggio, io credo nei ragazzi nonostante le difficoltà. Serve la scintilla giusta per andarci a prendere le partite che contano”.

Brescia-Atalanta, Grosso: “Paghiamo troppa inesperienza. Serve più malizia”

Da dove riparte dopo quest’ennesimo stop?

“Riparto dalle cose buone viste. Dalla reazione della squadra, serve una modalità diversa: un briciolo di malizia in più. Saper soffrire meno e avere una struttura più solida. Arriverà tutto questo. Abbiamo molti esordienti e paghiamo qualche pecca di troppo”.

Lei è uno degli eroi di Berlino 2006, quest’estate all’Europeo l’Italia ha qualche possibilità?

“L’Italia ha fatto passi in avanti, c’è qualità. Stiamo facendo qualcosa di bello con mister Mancini. Balotelli in Azzurro? Ho altre priorità. Penso a noi e non al lavoro altrui”.

Leggi anche –> Serie A, highlights Brescia-Atalanta: gol e sintesi partita – VIDEO