Inter, quando è stata prima dopo il Triplete: numeri e statistiche

Inter, quando è stata prima dopo il Triplete: numeri e statistiche
Inter, quando è stata prima dopo il Triplete: numeri e statistiche

L’Inter è tornata per la seconda volta da sola in testa alla classifica in questa stagione. Grazie alle prime tre vittorie nelle prime tre giornate, la squadra di Conte aveva già conquistato il primato mantenendolo fino allo scontro diretto con la Juventus di Sarri alla settima giornata. I nerazzurri, che sono rimasti in testa complessivamente per sole 14 giornate dall’anno del Triplete, non si godevano il primo posto dal dicembre 2017.

I numeri dell’Inter di Conte

L’Inter, rivelano i dati Opta, ha ottenuto per la prima volta nella sua storia dodici vittorie nelle prime 14 partite in Serie A. Buona parte del merito va alla coppia d’attacco Lukaku-Lautaro, che hanno segnato 18 gol in due (10 il belga, otto il “Toro” dopo la doppietta alla Spal). Era dal 2001-02 che l’Inter non contava due giocatori con almeno otto reti segnate dopo 14 gare (Christian Vieri e Mohammed Kallon).

Lautaro, quarto giocatore dell’Inter a segnare in quattro match di fila in Champions, ha realizzato 11 gol dei suoi 13 complessivi in questa stagione (in tutte le competizioni) nel corso dei primi 30 minuti di gioco. L’argentino ha trovato una spalla perfetta in Lukaku, primo nerazzurro a raggiungere la doppia cifra in 13 partite nel corso della sua prima stagione all’Inter dai tempi di Istvan Nyers nel 1948-49.

Insieme ai loro gol, pesano le parate di Samir Handanovic, primo a raggiungere il traguardo delle 150 vittorie con il club in tutte le competizioni tra i giocatori nella rosa attuale dell’Inter di Conte.

Inter, quando è stata prima dopo il Triplete: numeri e statistiche
Inter, quando è stata prima dopo il Triplete: numeri e statistiche

L’Inter e il primo posto: quando in testa dopo il Triplete

Prima di questa stagione, l’Inter non era più stata in testa alla classifica da sola dal dicembre 2017. La squadra di Spalletti sale al primo posto alla 15a giornata grazie al 5-0 sul Chievo con tripletta di Perisic e gol di Icardi e Skriniar. Lo conserva alla settimana successiva grazie allo 0-0 nello scontro diretto con la Juventus, ma lo perde alla 17a contro l’Udinese che domina 3-1 a San Siro. Sono le uniche due giornate da primo in classifica della gestione Spalletti.

Andando a ritroso, si ritrova l’Inter da sola in in testa alla terza giornata del campionato 2015-16 dopo il derby deciso da Guarin. E’ la squadra di Mancini che rimane al comando fino alla sesta giornata, quando la Fiorentina di Ilicic, Borja Valero e Vecino (gli ultimi due futuri nerazzurri) passeggiano 4-1 al Meazza. I cambi al vertice si susseguono in quel campionato. Dopo 7 giornate, l‘Inter sorpassa tutti grazie al 4-0 al Frosinone ma paga la settimana successiva la sconfitta contro il Napoli. L’Inter torna prima alla quindicesima giornata, vittoria sul Genoa e sconfitta del Napoli a Bologna, ci rimane quattro giornate fino alla sconfitta contro il Sassuolo nell’ultima gara del girone d’andata.

Prima delle otto giornate trascorse al comando durante la seconda gestione Mancini, anche Benitez per una sola partita aveva tenuto l’Inter al primo posto, dopo la quarta giornata della stagione 2010-11. Il 4-0 al Bari è una meteora. Il sorpasso dell’Inter di Conte alla Juve di Sarri è una sfida di ben diversa natura.

Leggi anche – Inter, Conte: “Lavoriamo per dare fastidio, Lukaku e Lautaro cresceranno ancora”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *